Eventi » Sleepwalkers, con Doug Aitken l’arte del MoMA esce dal museo per arrivare a tutti

Sleepwalkers, con Doug Aitken l’arte del MoMA esce dal museo per arrivare a tutti

di Valentina Redditi, il 20/01/2007

L’arte del MoMA esce per la prima volta dalle mura del grande museo newyorkese per arrivare gratuitamente a tutti. È questa l’idea di fondo di "Sleepwalkers", l’opera che il Museum of Modern Art e Creative Time hanno commissionato a Doug Aitken, chiedendogli di creare quella che è anche la prima grande opera pubblica realizzata dall’artista negli Stati Uniti. Il progetto consiste in otto sequenze filmate proiettate ininterrottamente su sei grandi facciate esterne del MoMA, fra cui quelle sulla 53ma e 54ma Strada e quelle che danno sull’Abby Aldrich Rockefeller Sculpture Garden, il giardino delle sculture realizzato nel 1953 su progetto di Philip Johnson. Il film, visibile dal pubblico fino al 12 febbraio, racconta la storia di cinque abitanti di New York e delle loro avventure notturne nei cinque grandi quartieri in cui è suddivisa la Grande Mela. Aitken dà così vita a un’esperienza di arte cinematica che si integra con il tipico paesaggio architettonico newyorkese, denso di costruzioni, ma che allo stesso tempo aumenta e stimola la percezione dello spazio pubblico da parte di chi osserva. “Sleepwalkers” rappresenta inoltre una nuova tappa dell’indagine che Aitken conduce sulle modalità sempre in evoluzione con cui la gente comune sperimenta il proprio ambiente quotidiano. Le proiezioni si tengono tutti i giorni dalle 17 alle 22, con ogni condizione meteorologica, e sono visibili da diversi punti favorevoli adiacenti al museo: l’ingresso sulla 53ma Strada, il retro che dà sulla 54ma e dall’interno dello Sculture Garden. Doug Aitken è un artista eclettico: il suo lavoro spazia dalla forografia alla scultura, passando per la videoarte e le installazioni. La sua vocazione ad esplorare si sposa con un’esistenza nomade in cui il viaggio e lo spostamento continui sono esperienza quotidiana. Le sue opere sono state esposte in numerose mostre personali e collettive, in sedi prestigiose quali lo stesso MoMA, il Whitney Museum of American Art e il Centre Pompidou di Parigi.

Scheda tecnica

Info: MoMA

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader