Eventi » GIORNATA DEL CONTEMPORANEO

Il logo della quarta Giornata del Contemporaneo

GIORNATA DEL CONTEMPORANEO

Al via la quarta edizione dell'iniziativa promossa da AMACI: per un giorno il pubblico potrà entrare gratuitamente in 24 musei e 800 luoghi in Italia dedicati all’arte contemporanea, tra eventi, mostre, conferenze e laboratori

a cura di Valentina Redditi, il 03/10/2008

Domani, sabato 4 ottobre, 24 musei e 800 luoghi in Italia dedicati all’arte contemporanea apriranno gratuitamente le proprie porte al pubblico per la Quarta Giornata del Contemporaneo, evento promosso da AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani) con il sostegno della PARC – Direzione Generale per la qualità e la tutela del Paesaggio, l’Architettura e l’Arte Contemporanee – del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

L’iniziativa, che ha visto crescere negli anni il numero degli aderenti passando dai 160 del 2005 agli 800 dell’edizione di ottobre 2008, prevede su tutto il territorio nazionale eventi, mostre, conferenze e laboratori, dove il pubblico è invitato a partecipare alla dinamicità, vivacità e ricchezza culturale del nostro Paese, per riconoscere all’arte del nostro tempo l’importante ruolo che costantemente svolge nello sviluppo culturale, sociale ed economico.
Leggi l’elenco completo degli eventi della Giornata del Contemporaneo 2008

L’immagine guida di questa edizione affidata all’artista Paola Pivi

Prosegue inoltre con successo il progetto di AMACI di affidare l’immagine guida della Giornata a un artista italiano di fama internazionale. Per questa quarta edizione AMACI ha chiamato in scena Paola Pivi che ha scelto a simbolo dell’evento l’opera “One cup of cappuccino, then I go”.

AMACI e UNICEF insieme dalla parte dei bambini

Anche l’edizione 2008 impegna AMACI in un’importante missione sociale. L’Associazione, in partnership con UNICEF, si schiera dalla parte dei bambini, per combattere il problema della discriminazione razziale che ancora affligge molti Paesi del mondo. AMACI lancerà anche quest’anno un forte messaggio di responsabilità sociale e lo farà proprio grazie all’energia dell’arte del nostro tempo.

Paola Pivi, One cup of cappuccino, then I go / 2007, performance presso Kunsthalle Basel / ph: Hugo Glendinning

Chi è AMACI

AMACI - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani è un’associazione non profit che oggi riunisce 24 tra i più importanti musei d’arte contemporanea del nostro Paese.

Nata nel 2003 con lo scopo di sostenere l’arte contemporanea e le politiche istituzionali legate alla contemporaneità, AMACI si propone di consolidare, ogni anno di più, il suo ruolo di realtà istituzionale e di punto di riferimento per la diffusione dello studio e della ricerca artistica contemporanea in Italia e all’estero.

Scheda Tecnica

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader