Eventi » Trieste, la grande mostra antologica di Piero Marussig a 70 anni dalla morte

Trieste, la grande mostra antologica di Piero Marussig a 70 anni dalla morte

a cura di Redazione, il 27/12/2006

A più di vent’anni dall’ultima presentazione pubblica, una mostra antologica ripropone l’opera e la personalità di Piero Marussig, pittore che continua a esercitare fascino sul pubblico e sugli studiosi per il suo stile personalissimo, fatto di echi secessionisti e di influssi classici. L’esposizione è ospitata nelle sale del Civico Museo Revoltella di Trieste, città natale dell’artista, e resterà aperta al pubblico fino al 29 gennaio 2007.
“Piero Marussig (Trieste, 1879 - Pavia, 1937)”, a cura di Claudia Gian Ferrari, Elena Pontiggia e Nicoletta Colombo, è l’occasione per presentare le opere più significative di Marussig contestualmente al prezioso Catalogo Generale. Sono presenti in mostra tutti i più importanti lavori dell’artista, suddivisi in quattro sezioni: il periodo mitteleuropeo; il momento parigino del 1905, anno in cui l’artista conosce l’impressionismo e il post-impressionismo; Milano e il “Novecento italiano”; i paesaggi e le nature morte degli anni ‘30, ovvero dell’ultima, importante, stagione dell’artista, prima della precoce morte a soli 58 anni. Tra le opere in mostra si possono ammirare: laDonna seduta con ombrellino, del 1909, esposta solo nel 1988 a Pavia, e felicemente citata dal critico Lamberto Vitali nelle prime pagine del suo “Ricordo di Piero Marussig” (1937); il Giardino con agavi, 1912, esempio del periodo Fauve di intensa accensione cromatica dell’artista; la Signora con pelliccia, 1920, e la Venere addormentata, 1924, una delle opere più significative della “classicità moderna” del Novecento; L’autunno, 1924, proveniente dal MART di Rovereto, che fu in mostra la prima volta nella sala 22 alla XIV Biennale di Venezia del ‘24, con i “Sei pittori del Novecento”, e considerato omaggio al pittore veneto Cima da Conegliano (1459-1517/18); e due eccellenti lavori del 1925, la Donna col garofano rosso ed il Ragazzo con la palla, esposti vicini alla XV Biennale di Venezia del ‘26. Non mancano numerosi inediti, si tratta infatti della mostra pubblica più importante mai realizzata sull’artista dopo l’antologica di Iseo del 1986. Un modo assolutamente unico per far tornare Marussig, a 70 anni dalla scomparsa, nella sua Trieste.




Il catalogo della mostra, edito da Silvana Editoriale, riprende tutti i saggi contenuti nel catalogo generale. Il catalogo generale, a cura di Claudia Gian Ferrari, Elena Pontiggia e Nicoletta Colombo (stesso editore), pubblicato in concomitanza con la mostra, rappresenta l’impegno di molti anni di lavoro e di ricerca, raccogliendo e schedando le immagini di tutte le opere di Marussig che è stato possibile reperire, con la sola esclusione dei disegni. Gli studi approfonditi che hanno portato a tale esito sono il risultato di una indagine complessa e impegnativa, dalla quale sono emersi dipinti di straordinaria qualità, poco noti e a volte mai esposti. La schedatura scientifica delle opere, a cura delle studiose Valentina Cisventi ed Elisabetta Staudacher, è preceduta da una nota introduttiva di Claudia Gian Ferrari. Seguono due saggi critici di Elena Pontiggia e Nicoletta Colombo dedicati, rispettivamente, alla lettura del profilo artistico di Marussig e alla sua storia critica.
La cronologia sull’artista è stata, per la prima volta, ricostruita puntualmente e analiticamente con nuovi documenti e dati inediti ritrovati nel corso delle ricerche. Completano il volume una bibliografia aggiornata e un elenco delle esposizioni e delle aste. La mostra antologica su Piero Marussig si avvale del fondamentale sostegno fornito dalla Fondazione CRT, dalla Fondazione A. e K. Casali e dalle Assicurazioni Generali.

Biografia di: Piero Marussig

Scheda tecnica

“Piero Marussig (Trieste, 1879 - Pavia, 1937)”
fino al 29 gennaio 2007

Curatori:
Claudia Gian Ferrari, Elena Pontiggia, Nicoletta Colombo

Civico Museo Revoltella
Trieste, Via Diaz 27

Orario di apertura:
feriali: ore 9-18; festivi ore 10-18 (mar chiuso). Aperto anche il 26 dicembre.
Visite guidate: sab-dom, ore 11 e ore 16

Biglietti:
Intero € 5, ridotto € 3

Catalogo della mostra e catalogo generale:
Silvana Editoriale

Info:
Tel. (+39) 040 6754350 - 040.6754158
Fax (+39) 040 6754137
revoltella@comune.trieste.it
Sito web del Museo Revoltella

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader