Eventi » Il genio di Massimiliano Fuksas in una grande mostra al MAXXI di Roma

Il genio di Massimiliano Fuksas in una grande mostra al MAXXI di Roma

a cura di Redazione, il 30/11/2006

La DARC, Direzione Generale per l’Arte Contemporanea, celebra l’opera di Massimiliano Fuksas con una grande mostra che si terrà al MAXXI di Roma (Museo nazionale delle arti del XXI secolo) a partire da sabato 2 dicembre. L’esposizione, che si intitola “M FUKSAS D - unsessantesimodisecondo” presenta, attraverso le maquette, i disegni e le immagini, le opere ideate e realizzate nel corso degli anni dallo Studio di questo grande architetto italiano.
La mostra vuole essere un importante riconoscimento ad un architetto che, della diversità e dell’ideazione di forme esasperate, ha fatto la sua forza. Grazie ad una continua ricerca sui nuovi materiali e sulle nuove tecniche di costruzione, Massimiliano Fuksas è stato capace di ideare e produrre progetti dai volumi liberi, disinibiti e talvolta vertiginosi.
In questo percorso espositivo lo spettatore riesce a cogliere l’iter creativo che pervade ogni singola opera, dal suo concepimento al suo compimento. Si può parlare di “architettura tattile” poiché si percepisce facilmente come la materia, vera protagonista della rassegna, sia duttile alle idee, suggerendole ma non condizionandole; si perdono i riferimenti alla geometria classica, le forme si scompongono e diventano fluide.
Saranno in mostra i modelli e i prototipi di progetti che lo Studio Fuksas ha utilizzato per realizzare alcune delle ultime opere, insieme agli schizzi dell’architetto dai quali tali progetti hanno preso vita.
Come spiega Doriana O. Mandrelli, co-curatrice della mostra: “Vedere un film all’inverso, dalla fine all’inizio, è questa l’idea dell’esposizione al MAXXI. Partire dall’opera realizzata e mostrare a ritroso tutte le fasi precedenti: le prime idee fatte di rapidi appunti presi su qualunque supporto, i molteplici modelli di studio realizzati quasi con la stessa velocità del pensiero, la sperimentazione di diverse tecniche, di materiali differenti, dalle modifiche continue fino alla sintesi, fino a quando l’idea si materializza. È questo che vogliamo mostrare, il percorso dell’idea che si materializza in un sessantesimo di secondo”.
La mostra occupa integralmente l’ambiente del MAXXI, trattandolo come un unicum, senza frammentarlo. Il padiglione sembra suggerire il luogo creativo in cui i modelli nascono e lo spettatore, muovendosi in questo spazio, è totalmente calato nella “fucina” delle architetture di Fuksas.
In esposizione saranno: il Polo Fiera Pero-Rho a Milano, la sede della Ditta Bortolo Nardini a Bassano del Grappa (Vicenza), il Centro Congressi Italia Eur a Roma, il Centro Ricerche Ferrari a Maranello ed altri importanti progetti dello Studio Fuksas.
La mostra del MAXXi è stata curata da Massimiliano Fuksas e da Doriana O.Mandrelli, con la collaborazione di Gianluca Brancaleone dello Studio Fuksas, coordinata per la DARC da Esmeralda Valente del Servizio architettura diretto da Margherita Guccione.
All’esposizione si accompagna un catalogo edito da Electa per la collana OperaDARC, diretta da Pio Baldi, curato da Francis Rambert, direttore de L’Institut Français d’Architecture della prestigiosa Citè de l’architecture & du patrimoine di Parigi. Il progetto grafico e l’immagine coordinata della mostra, invece, sono state curate da Ramon Prat dello studio grafico spagnolo Actar.
 
Biografia di: Massimiliano Fuksas

Scheda tecnica

“M FUKSAS D - unsessantesimodisecondo”
dal 2 dicembre 2006 al 28 febbraio 2007
Inaugurazione: sabato 2 dicembre, ore 11

Curatori:
Massimiliano Fuksas, Doriana O.Mandrelli

MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Roma, Via Guido Reni 2

Orario di apertura:
mar-dom, ore 11-19; lun chiuso
Servizio Educativo e visite guidate: Tel. (+39) 06 32101826 / 27
edumaxxi@darc.beniculturali.it

Catalogo:
Electa (collana OperaDARC)

Info:
Tel. (+39) 06 3210181
DARC - Direzione Generale per l’Arte Contemporanea

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader