P » Pelliccione, Augusto

Augusto Pelliccione

Pelliccione, Augusto

a cura di Redazione, il 12/08/2008

Augusto Pelliccione nasce a L’Aquila nel 1938, dove vive e lavora. Pittore, scultore, poeta e promotore culturale, nel 1954 abbandona gli studi ginnasiali del Liceo “Vincenzo Cuoco” di Frosolone per frequentare il Liceo Artistico di Pescara dove è alunno di Giovanni Melarangelo, Ferdinando Gammelli, Giuseppe Di Prinzio e Giuseppe Misticoni.

La frequentazione dello studio di Bruno Cascella e del “Circolo Filologico Internazionale”

A Pescara, frequenta lo studio di Bruno Cascella in cui spesso si riunivano giovani artisti come Alfredo Del Greco, Aldo Macchia, Guido Giancaterino, Mario Moretti, Fulvio Viola, Vito Giovannelli ed altri che, assieme ai poeti Arturo Fornaro e Benito Sablone, diedero vita al “Circolo Filologico Internazionale” organizzando varie mostre a Pescara e a Roma, spesso ordinate e recensite dal critico Antonio Bandera. In questo ambito, partecipa a numerose rassegne nazionali, regionali e collettive tenute in Abruzzo.

Il ritorno a L’Aquila, dove è tra i protagonisti della vita culturale locale

Nel 1959 torna a L'Aquila dove stringe rapporti di collaborazione ed amicizia con giovani artisti, quali Marcello Mariani, Sandro Visca, Ennio Di Vincenzo, Mario Narducci ed altri, con cui vivacizza culturalmente la vita del capoluogo regionale, che va imponendosi all’attenzione della critica per il succedersi delle rassegne Alternative Attuali, organizzate dal critico Enrico Crispolti.
Nel 1964 tiene la sua prima personale a L'Aquila e l'anno successivo il CC3M di Paolo Scipioni, Gianfranco Colacito ed Emilio Di Carlo, gli pubblica una cartella di disegni e poesie. Nel 1967 gli viene assegnato il secondo Premio di poesia “La Madia d’Oro” e l'anno successivo, ottiene il terzo Premio.

La trilogia dedicata alla Madonna per la Chiesa aquilana di S. Maria Mediatrice

Nel 1968 dipinge una grande tela per la Chiesa aquilana di S. Maria Mediatrice, parte centrale di una trilogia dedicata alla Madonna che doveva interessare l'intera abside della Chiesa; questo lavoro, allora interrotto, viene ripreso e portato a termine nel 1986 con l'aggiunta di altri due lavori ispirati a figure dell'Antico Testamento. Tra l985 ed il 1986 dipinge per la stessa Chiesa un grande dipinto dedicato al tema dell’Ultima Cena.

Un'opera di Augusto Pelliccione esposta nella mostra "Pace a voi!", allestita nell'agosto 2008 al Teatro San Felice di L'Aquila

Nel 1977 è tra i fondatori del “Gruppo Officina Culturale ’77”…

Nel 1974 in occasione del Premio Vasto, viene invitato, insieme agli artisti Antonio Di Fabrizio e Luciano Primavera come “giovane maestro della pittura abruzzese”.
Nel 1977 è tra i fondatori del “Gruppo Officina Culturale ’77”, che diviene un importante punto di riferimento e polo di aggregazione per quanti operavano nel campo delle arti figurative.

… e nel 1994 del “Gruppo d'Arte Saturnino Gatti”

Nel 1993 è tra i venti artisti invitati al 6° Premio Vasto Cinquant'anni d'Arte in Abruzzo - Presenze 1945-1993. Nel 1994 esegue per la Chiesa di S. Maria Mediatrice un dipinto murale di grande formato che interessa la superficie superiore del braccio sinistro del transetto. Nello stesso anno, da vita con altri pittori e scultori aquilani al “Gruppo d'Arte Saturnino Gatti”. Nel 1995, ancora nella Chiesa di S. Maria Mediatrice, esegue un nuovo grande dipinto murale che interessa l’altro braccio del transetto.

I Musei che conservano opere dell’artista abruzzese

Augusto Pelliccione è presente con le sue opere nei Musei di: Lido di Spina, ordinato da Remo Brindisi; Pro Civitate Cristiana di Assisi, ordinato da Tony Bernardini; Castello di Nocciano, ordinato da Eugenio Ruccitelli; Castello Cinquecentesco dell'Aquila (sezione d’Arte Moderna); Generazioni Italiane dal ’900 G. Bargellini, Pieve di Cento, ordinato da Giorgio Di Genova.
Nel 2007 è tra i trenta artisti abruzzesi invitati al 40° Premio Vasto d’Arte Contemporanea “In corso d'opera: Itinerari Abruzzesi 2007”.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader