Eventi » PAOLA PIVI. It’s a cocktail party

Paola Pivi. It's a cocktail party, 2008. Acciaio, alluminio, pompe, acqua, vino, olio d'oliva, inchiostro nero, glicerina, asperula, caffè espresso, latte, tonico per il viso 9 macchine, ognuna 520 x 70 x 165 cm circa. Courtesy: Portikus, Frankfurt am M

PAOLA PIVI. It’s a cocktail party

Dopo il successo ottenuto a Francoforte, l’artista milanese ripropone anche in Italia la sua spettacolare installazione, costituita da nove fontane d’acciaio in ognuna delle quali scorre a getto continuo un liquido differente

a cura di Bernd Noack, il 18/09/2008

La Galleria Massimo De Carlo di Milano presenta a partire da venerdì 19 settembre 2008 negli spazi milanesi di Via Giovanni Ventura la nuova mostra personale della giovane artista Paola Pivi – è nata nel capoluogo lombardo nel 1971 – dal titolo “It’s a cocktail party”. A fare da protagoniste saranno nove fontane d’acciaio, in ognuna delle quali scorre a getto continuo un liquido diverso: glicerina, vino rosso, caffè espresso, sapone liquido, olio d’oliva, e ancora inchiostro, asperula, latte, tonico per il viso. Proposta anche in occasione della mostra tenuta dalla Pivi alla galleria Portikus di Francoforte, l’installazione si propone come un lavoro dagli effetti mirabolanti all’insegna della spettacolarizzazione, che avvicina l’arte ad altri linguaggi, in particolare a quello architettonico, grazie alle generose dimensioni degli spazi coinvolti.

Nel 1999 la Pivi alla Biennale di Venezia

Paola Pivi, nata a Milano nel 1971, si è affermata rapidamente come una presenza forte nella giovane arte italiana: è del 1998, infatti, la sua prima personale. L’artista si è subito guadagnata l’attenzione del grande pubblico con operazioni ludiche di matrice concettuale: un camion rovesciato su un fianco (1997), un aereo militare Fiat G-91 capovolto, esposto prima alla Biennale di Venezia (1999) e riproposto poi alla Fondazione Trussardi (2006), un elicottero Vessex 558 atterrato impeccabilmente sottosopra al Festival Kontracom di Salisburgo (2006). Sono tutte opere impostate sul colpo di scena inusitato, su una situazione illogica mirata ad effetti spettacolari che suscitino incredulità.

Le opere delle Pivi spesso punto di rottura con la normalità

Paola Pivi si è fatta notare anche presentando i suoi lavori fotografici più caratteristici, che rendono assurdo il quotidiano, creando un punto di rottura con la normalità. Nei suoi scatti le persone, gli animali, o gli oggetti più ordinari sono decontestualizzati in maniera spiazzante, reinseriti in contesti inusuali o surreali, oppure stravolti nelle loro funzioni o convenzioni socio-culturali: così è stato ad esempio per l’asino su una barca, la cui gigantografia ha campeggiato su un rio di Venezia durante la Biennale 2003, per gli struzzi su una spiaggia, per le zebre fra le nevi o per i cento cinesi ammassati in una stanza.

Le esposizioni più recenti

Fra le mostre più recenti, Paola ha esposto nel 2007 presso la Kunsthalle Basel, che le ha dedicato una retrospettiva personale, e nel 2008 è stata ospite come già accennato, con una personale al Portikus di Francoforte, oltre ad aver partecipato alla quinta edizione della Biennale di Berlino.

Scheda Tecnica

  • Paola Pivi. It’s a cocktail party
    dal 19 settembre al 18 ottobre 2008
    Inaugurazione: venerdì 19 settembre, ore 19
  • Galleria Massimo De Carlo
    Milano, via Giovanni Ventura 5
  • Orario di apertura:
    mar-sab, ore 11.30-14 e 14.30-19.30; lun chiuso
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Info:
    Tel. (+39) 02 70003987 – Fax (+39) 02 7492135 / (+39) 02 45487527
    Galleria Massimo De Carlo
    info@massimodecarlo.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 12/11/2006

Milano, alla Fondazione Trussardi in mostra il mondo alla rovescia di Paola Pivi

La Fondazione Nicola Trussardi porta a Milano il mondo “alla rovescia” di Paola Pivi, una delle punte di diamante della giovane arte italiana, vincitrice nel 1999 del Leone d’Oro alla Biennale di Venezia. ...