Eventi » L’arte italiana all’Olympic Fine Arts 2008

Angelo De Francisco, “Vualà che tiro!”, 2008, stampa lambda sotto plexiglass, cm 200 x 151

L’arte italiana all’Olympic Fine Arts 2008

Nell’ambito del Festival culturale Olimpico di Pechino 2008 si terrà una mostra di arte contemporanea con artisti provenienti da 80 Paesi del mondo, fra cui l’Italia. Un “Corridoio d’arte” lungo le strade principali della capitale cinese per diffondere lo spirito universale delle Olimpiadi

a cura di Valentina Redditi, il 09/08/2008

Il Comitato Olimpico della Cina con il supporto del Comitato Olimpico Internazionale (IOC) ha lanciato il 10 gennaio “Olympic Fine Arts 2008”, a cui sono stati invitati famosi artisti cinesi e stranieri da più di 80 paesi nel mondo per mostrare le loro opere. Si tratta di una delle attività del Festival culturale Olimpico di Pechino 2008, dal tema “L’arte, rende più belle le Olimpiadi”.

Il “Corridoio d’Arte” di Pechino, formato da circa 1.000 opere

La mostra non si terrà all’interno di qualche museo, ma sarà creato un “Corridoio d’Arte nell’Area Urbana” che userà 12 principali nodi di traffico a Pechino per mostrare circa 1.000 opere eccellenti. In questo modo sarà molto più comodo per i cittadini e i turisti vedere le opere. Dopo le Olimpiadi la mostra viaggerà internazionalmente per due anni, con l’obiettivo di diffondere lo spirito delle Olimpiadi finché non rientreranno all’Olimpic Fine Arts Museum nella città proibita a Pechino, dimora e collezione delle opere selezionate.

Protagonisti dell’evento 300 artisti cinesi e altrettanti da tutto il mondo

L’evento ha visto la partecipazione di oltre 300 artisti cinesi ed altrettanti internazionali presenti con opere realizzate specificatamente sui giochi olimpici. Sulla mostra sarà pubblicato un catalogo con tutte le opere e le biografie degli autori, oltre ai testi dei curatori e della commissione.

Paolo Consorti, “In gioco 1”, 2002, tecnica mista su tela, cm 160 x 288

La presenza italiana: artisti di tre gallerie, con Alfio Mongelli come “portabandiera”

Ambasciatore dell’arte italiana il Maestro Alfio Mongelli con una scultura-installazione “H2O”, in acciaio inox satinato, dedicata al tema dell'acqua. La scultura è stata scelta tra venti progetti di artisti internazionali per essere allestita nella città di Pechino durante le Olimpiadi. L’installazione sarà posta davanti alla piscina Olimpionica di Pechino.

In questo prestigioso contesto internazionale, figurano dall’Italia tre gallerie d’arte contemporanea, di cui due gallerie storiche di Roma (Galleria Marino e Il Narciso ) e la giovane galleria leccese, Primo Piano LivinGallery presente con quattro artisti italiani di cui: Paolo Consorti, Angelo De Francisco, Silvia De Gennaro, e il brindisino Donato Bruno Leo.

    Scheda Tecnica

  • “Olympic Fine Arts 2008”
    dall’11 agosto al 17 settembre 2008
  • Beheyan Street n.83, Dongchen District
    Beijing China,100009
  • Info:
    Tel. (+86) 10 84851406 - (+86) 10 64006677
    Cell. (+86) 13911637307
    Fax: (+86) 10 84850199 - (+86) 10-64001352
    olympicfinearts2008@gmail.com
    Sito web di Olympic Fine Arts 2008

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader