Mostre » Giuseppe De Gregorio. PITTURA NATURA

Giuseppe De Gregorio al lavoro

Giuseppe De Gregorio. PITTURA NATURA

A pochi mesi dalla sua scomparsa, in occasione del “Corciano Festival” il Comune di Corciano (Pg) rende omaggio all’artista con una piccola ma esaustiva antologica

a cura di Valentina Redditi, il 18/08/2008

Curata da Massimo Duranti e Antonio Carlo Ponti, la mostra-omaggio “Giuseppe De Gregorio. Pittura Natura (1920-2007)” sarà ospitata fino al prossimo 7 settembre 2008 nella Sala dell’Antico Mulino del Palazzo comunale di Corciano (Pg), dove sarà possibile ammirare quaranta opere che coprono tutti e cinque i decenni dell’attività dell’artista, dai primi anni Cinquanta al Duemila. La rassegna, promossa e organizzata dal Comune e la Pro Loco di Corciano, è corredata da un catalogo Effe–Fabrizio Fabbri Editore, Collana Corciano Festival, con saggi dei due curatori.

Giuseppe De Gregorio, protagonista del celebre “Gruppo di Spoleto”

Rappresentante di spicco del “Gruppo di Spoleto”, fondato insieme a Raspi, Marignoli, Toscano, Orsini e Rambaldi, proprio quello che il critico bolognese Francesco Arcangeli “estrasse dalla provincia” per farlo diventare esempio esaltante dell’Informale in Italia, Giuseppe De Gregorio venne ben presto additato dalla critica come una delle promesse della giovane arte italiana. Espose subito in tutta Italia e all’estero, mentre la sua ricerca pittorica, partita da suggestioni post cubiste, si evolse presto nell’Informale di declinazione “spoletina”, definito anche “ultimo naturalismo” per l’evidente recupero strutturale di brani di natura.

Nella sua luminosa carriera, anche la partecipazione alla Biennale di Venezia nel 1964

Nel 1956 è invitato alla Quadriennale di Roma, dove tornerà più volte e nel 1964 è presente alla Biennale di Venezia. Nel 1974 si trasferì a Firenze, ma rimase legatissimo alla sua Spoleto (realizzò nel 1978 uno dei più bei manifesti del Festival dei Due Mondi) e all’Umbria, dove tornò definitivamente nel 1997. Di lui hanno continuato ad interessarsi i maggiori critici d’arte italiani, a partire da Carandente che nel 1974 curò una sua monografia per le edizioni Bora di Bologna, con scritti di Arcangeli, Calvesi, Crispolti, Carluccio. Dagli anni Ottanta si contano decine di mostre nelle principali città italiane, dove ebbe sempre molto successo. Nel 1965 proprio a Corciano De Gregorio vinse il primo premio aex equo del “Premio di Pittura”.

Scheda Tecnica

  • “Giuseppe De Gregorio. Pittura Natura (1920-2007)”
    fino al 7 settembre 2008
  • Curatori:
    Massimo Duranti, Antonio Carlo Ponti
  • Orario di apertura:
    fino al 17 agosto, ore 17-23.30 (festivi 10.30-13 e 17-23.30)
    dal 17 agosto al 7 settembre: sab-dom, ore 10.30-13 e 1630-19.30
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Info al pubblico:
    Ufficio Informazioni Comune di Corciano
    Tel. (+39) 075 5188255 – 256 – 260
    Comune di Corciano
  • Ufficio Stampa:
    Patrizia Cavalletti Comunicazione
    Tel. (+39) 075 5990443
    patcav@tin.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader