Mostre » Da Mirò a Botero, i grandi dell’arte a Pietrasanta

Botero. "Clown with toy horse", 2007, 75X67 cm, olio su tela

Da Mirò a Botero, i grandi dell’arte a Pietrasanta

Alla Galleria Tega fino al 6 settembre 2008 un grande evento espositivo con opere dei più celebri maestri italiani ed internazionali

a cura di Valentina Redditi, il 30/07/2008

Non poteva che essere Pietrasanta, capitale storica della Versilia in provincia di Lucca e cittadina legata all’arte per eccellenza, ad ospitare un evento espositivo unico e forse irripetibile. Dal prossimo sabato 2 agosto 2008 le sale della Galleria Tega ospiteranno la mostra “I Grandi Maestri a Pietrasanta”, dove sarà possibile ammirare opere di Botero, Chagall, Fontana, Tapies, Balla, Christo, Morandi, Rotella, Chia, Campigli e Soldati, solo per citarne alcuni.
Di seguito alcune brevi analisi e informazioni sui grandi artisti presenti in mostra.

GIACOMO BALLA

“Giacomo Balla è considerato, insieme a Marinetti e Boccioni, uno dei protagonisti indiscussi del Futurismo, del quale firmò i manifesti che ne sancirono gli aspetti teorici. Esponente di spicco del Divisionismo italiano e cultore del dinamismo, Balla porta all’abbandono dell’immagine visiva per dare spazio all’immagine psicologica del moto, attraverso un codice di segni che rappresentano in sé la velocità, come giganteschi fotogrammi captati nello spazio.”

BOTERO

“Fernando Botero è l’espressione del colore e della dilatazione delle forme, che diventano insolite, quasi irreali. E’ l’artista che fa scomparire dai suoi personaggi la dimensione morale e psicologica attraverso i loro sguardi freddi, persi nel vuoto.”

MASSIMO CAMPIGLI

Balla. Balfiore, diam. 24 cm

“Massimo Campigli, il grande maestro di cui la Galleria Tega sta curando il catalogo generale, ha raggiunto il successo applicando schemi geometrici alla figura umana e attraverso opere raffiguranti donne impegnate in attività domestiche e agricole e figure femminili inserite in complesse strutture architettoniche.”

MARC CHAGALL

“Le opere di Chagall si inseriscono in diverse categorie dell'arte contemporanea: prese parte ai movimenti parigini che precedettero la prima guerra mondiale e venne coinvolto nelle avanguardie. I suoi dipinti sono ricchi di riferimenti alla sua infanzia, alla vita popolare della Bielorussia e spesso ritraggono episodi biblici, che rispecchiano la sua cultura e la sua fede religiosa. Tramite la scelta di colori vivaci e brillanti le sue tele comunicano voglia di vivere ed ottimismo.”

SANDRO CHIA

“Sandro Chia è uno dei più importanti membri del movimento della Transavanguardia (movimento noto in Europa anche con il nome di Neo-espressionismo) che ha avuto il suo apice negli anni ‘80.”

CHRISTO & JEANNE-CLAUDE

“Christo Javacheff e di Jeanne-Claude Denant de Guillebon, artisti naturalizzati americani ma di origini rispettivamente bulgara e marocchina, sono artisti noti per i loro “impacchettamenti” di monumenti, di siti naturali e di luoghi di uso comune. Il loro concetto di “velare per svelare” li ha resi noti in tutto il mondo.

LUCIO FONTANA

Christo. Curtain Valley, 1972, 69 x 57 cm, collage

“Lucio Fontana è il fondatore del movimento spazialista. Un artista che è stato in grado di superare la distinzione tra pittura e scultura, infrangendo la tela con buchi e tagli e abbandonando le regole convenzionali della prospettiva per creare superfici marcate da rilievi e rientranze. Abbandonati i pennelli e prese in mano le lame di rasoio, Fontana crea figure che escono dal piano e continuano nello spazio.”

JOAN MIRÒ

“Il surrealismo di Joan Mirò ha fatto scuola nel mondo. Il grande Maestro è presente in mostra con una splendida opera degli anni ’60, anni in cui ha vinto il premio per la grafica della Biennale di Venezia e il Premio Internazionale Guggenheim e durante i quali creò la Fundaciò Joan Mirò a Barcellona.”

GIORGIO MORANDI

“Giorgio Morandi è stato uno dei protagonisti della pittura italiana del Novecento e uno tra i maggiori incisori del secolo. Del grande artista bolognese sarà esposta una delle famose nature morte e un dipinto di fiori.”

MIMMO ROTELLA

“Mimmo Rotella è l’artista del décollage, il manifesto pubblicitario come espressione artistica della città. Una tecnica sviluppata incollando sulla tela pezzi di manifesti strappati per strada per creare opere stravaganti, partendo dal collage dei cubisti, prendendo dalla matrice dadaista del “ready made” e sovrapponendosi nel tempo alla Pop Art e all’Espressionismo astratto americani.”

ATANASIO SOLDATI

“Atanasio Soldati è famoso per aver fondato assieme a Bruno Munari, Gianni Monnet e Gillo Dorfles il MAC, Movimento per l’Arte Concreta, con l’obiettivo di sostenere l’astrattismo in senso stretto, un astrattismo capace di mettere in contatto il pittore ed il progettista creando una semplificazione nella quale case, alberi e persone lasciano spazio a quadrati, triangoli e rettangoli.”

Soldati. Dal di fuori, 1952, 60 x 81 cm, olio su tela

ANTONI TÀPIES

“Nell’arte di Antoni Tàpies si ritrova la passione per la materia come sostanza oscura ma dotata di plurime vocazioni, della quale l’artista può farsi complice nel creare le sue opere partendo da elementi semplici come sabbia e cartone. Un’arte “povera”, ma ricca di fascino e significato.”

VALERIO ADAMI, presto una mostra alla sede milanese della Galleria Tega

Il Maestro Adami ha collaborato con le più importanti gallerie in Italia e all’estero. E’ legato alla Galleria Tega in un rapporto di esclusiva e prossimamente si inaugurerà una mostra personale presso la sede milanese della galleria.

Scheda Tecnica

  • “I Grandi Maestri a Pietrasanta - Da Mirò a Botero”
    dal 2 agosto al 6 settembre 2008
    Inaugurazione: sabato 2 agosto, ore 18.30
  • Galleria Tega - Arte moderna e contemporanea
    Pietrasanta (Lu), Via Vallecchia 56
  • Orario di apertura:
    lun-gio, ore 17-24; ven-dom, ore 11-13 e 17-24
  • Info:
    Tel. e Fax (+39) 0584 793940
    pietrasanta@galleriatega.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader