Eventi » VIA DEL SALE

L'installazione di Tea Taramino a Bergole (Cuneo), lungo la Via del Sale

VIA DEL SALE

Al via la settima edizione della rassegna di arte contemporanea curata da Silvana Peira e dal noto scrittore Nico Orengo: un atto d’amore per il territorio dell’Alta Langa attraverso l’arte, le bellezze paesaggistiche e le testimonianze storico-architettoniche

a cura di Valentina Braschi, il 02/08/2008

Apre al pubblico domani, domenica 3 agosto, la settima edizione di “via del Sale”, rassegna di arte contemporanea curata da Silvana Peira e dal noto scrittore Nico Orengo, presentata dal centro culturale “Il Fondaco” di Bra (Cuneo) con il sostegno della Regione Piemonte.

Una mostra come detto di arte contemporanea, che si svolge nel segno di un profondo affetto per un territorio ruvido e complesso come l’Alta Langa svelando, attraverso l’arte, bellezze paesaggistiche e testimonianze storico-architettoniche, regalando momenti di intrattenimento trasversali alla luce di un importante patrimonio enogastronomico.

Gli artisti in mostra: Roberto Bertagnin, Piero Bolla, Ugo Nespolo, Enzo Bersezio

I 45 cani di cartapesta di Piero Bolla ospitati nella splendida cittadina medievale di Cortemilia (Cuneo)

Un percorso artistico-culturale, ma al tempo stesso geografico che ridisegna lo snodarsi della Via del Sale, l’antica strada del commercio che portava dai monti al mare e che ancora oggi collega i luoghi in cui si svolge la manifestazione: da Santo Stefano Belbo, il paese in collina descritto e vissuto da Cesare Pavese in cui troviamo i bassorilievi in acciaio di Roberto Bertagnin, passando per la splendida cittadina medievale Cortemilia che ospita 45 cani in cartapesta del saluzzese Piero Bolla, i minuscoli e arroccati Bergolo e Levice, che accolgono rispettivamente le installazioni di Tea Taramino e area-ROMA e “Lavorare, lavorare, lavorare … preferisco il rumore del mare” del grande maestro contemporaneo Ugo Nespolo fino a Finalborgo, frazione di Finale Ligure considerata tra i borghi medioevali più belli d'Italia, spazio perfetto per fare da quinta alle sculture lignee dell’artista piemontese Enzo Bersezio.

Fra gli eventi collaterali, una riflessione sul ruolo dell’arte contemporanea nel territorio

Tra gli elementi innovativi di quest’edizione della Via del Sale emergono una serie di appuntamenti collaterali distribuiti lungo tutto l’arco della manifestazione e dedicati all’arte a tutto tondo, dalle arti visive alla letteratura passando per il teatro, fino alla riflessione sul ruolo dell’arte contemporanea nel territorio.

Un particolare dell'installazione di Ugo Nespolo a Levice (Cuneo)

Da agosto ad ottobre, il diario degli appuntamenti

Si comincia domenica 24 agosto, alle 16, nella Cappella di San Callisto di Levice dove lo scrittore Davide Longo e l’artista ligure Leonardo Rosa metteranno in scena un lavoro a quattro mani in cui narrazione letteraria e gestualità pittorica si intrecceranno di fronte al pubblico. Domenica 28 settembre è la volta dell’ecomuseo e il teatro, una giornata attraverso i luoghi della Via del Sale che si conclude con uno spettacolo teatrale dedicato al mondo dell’arte.

Sabato 4 ottobre alle 10,30 presso la Chiesa di San Francesco a Cortemilia tavola rotonda sul tema Territorio e arte contemporanea, un confronto con gli attori della promozione culturale del territorio piemontese per valutare quanto gli eventi legati all’arte contemporanea siano efficaci per la crescita culturale e lo sviluppo turistico del territorio. Una sorta di doveroso “esame di coscienza”, al traguardo del settimo anno, in cui chiedere ad artisti, esperti del settore e rappresentanti delle istituzioni di esprimersi in merito al progetto Via del Sale, ai risultati raggiunti e a quelli da raggiungere.

    Scheda Tecnica

  • “Via del Sale”. Rassegna di arte contemporanea (settima edizione)
    dal 3 agosto al 12 ottobre 2008
    Inaugurazione: domenica 3 agosto, ore 11 (presso il Chiostro del Centro Studi Cesare Pavese, con apertura di tutti i siti dalle 11 alle 19)
  • Curatori:
    Nico Orengo, Silvana Peira
  • Orario di apertura dei siti espositivi:
    Cortemilia, Bergolo e Levice
    sab-dom, ore 11-13 e 14.30-19

    Santo Stefano Belbo
    tutti i giorni, ore 10-12.30 e 15-18.30
    lun e gio chiuso al pomeriggio
    dom, ore 10-13 e 14-17

    Finalborgo
    lun, ore 16-19 e 20.30-22.30
    mar e gio, ore 9-12 e 16-19
    mer, ven e sab, ore 9-12

    Tutti i siti espositivi
    Domenica 3 agosto (inaugurazione), ore 11-19
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Ufficio stampa:
    AdfarmandChicas
    Tel. e Fax (+39) 011 3199871
    laschicas@adfarm.it
  • Info:
    Associazione culturale “Il Fondaco”
    info@ilfondaco.org
    Sito web della manifestazione
    Tel. (+39) 3397889565 - (+39) 346 6121880

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader