Mostre » MARC CHAGALL. La Bibbia

Una delle 105 acqueforti di Marc Chagall in mostra all’Hotel Cala del Porto di Punta Ala (Gr)

MARC CHAGALL. La Bibbia

Inaugurata dal Ministro Bondi, la mostra di Punta Ala in programma fino al prossimo 24 agosto presenta 105 acqueforti realizzate dal grande maestro russo tra il 1933 e il 1939 per l’editore Vollard

a cura di Valentina Redditi, il 28/07/2008

Proposta nell’ambito del “Festival Terre d’Acqua”, manifestazione contenitore di eventi culturali organizzati tra Punta Ala e Castiglione della Pescaia, ha inaugurato alcuni giorni fa alla presenza del Ministro dei Beni delle Attività Culturali Sandro Bondi la mostra “La Bibbia”, 105 acqueforti del grande artista russo Marc Chagall ospitate fino al prossimo 24 agosto 2008 all’Hotel Cala del Porto di Punta Ala, nota località balneare in provincia di Grosseto.

La mostra curata da Lucia e Leonardo Bottoni

La mostra, curata da Lucia e Leonardo Bottoni e coordinata da Charlie Lynn dell’associazione grossetana Tocqeville, in occasione dell’inaugurazione è stata illustrata al Ministro dal collezionista Guido Guastalla, profondo conoscitore dell’opera di Chagall ma anche della cultura di cui si è alimentato l’universo immaginario del grande artista: l’ebraismo con la sua fede e il profondo e ed emozionante misticismo.

In esposizione 105 acqueforti dedicate da Chagall alla Bibbia

Le acqueforti esposte alla mostra furono realizzate tra il 1933 e il 1939 per l’editore Ambroise Vollard, gallerista di tutti i grandi artisti dell’inizio del ‘900. Esse sono tra le espressioni più alte del suo amore per la Bibbia che come lui stesso affermò è “l’alfabeto colorato della speranza, in cui hanno intinto i loro pennelli i pittori di tutti i tempi”.

Il collezionista Guido Guastalla illustra la mostra al Ministro Sandro Bondi

“La sua opera è una metafora poetica della sua biografia”

Attraverso la luce e l’ombra le immagini acquistano forma e vita, narrano un’umanità antichissima in comunione con l’Eterno e sono parte della vita di Chagall. Come afferma Floriano De Santi, curatore del catalogo, citando Lionello Venturelli “la sua opera è una metafora poetica della sua biografia” in cui tutto si fonde, voci, suoni, immagini fantastiche, in un lungo poema popolare che fiorisce “nella sua vita di uomo semplice che ha saputo conservare la sua fresca innocenza emotiva anche in mezzo alle traversie delle guerre e delle rivoluzioni, tra partenze e ritorni da un capo all’altro dell’Europa”.

Le parole del Ministro Bondi in occasione dell’inaugurazione

«In questi luoghi bellissimi si viene per ritemprare il fisico ma soprattutto lo spirito e l’arte e la bellezza rendono certamente migliore l’uomo. Con questa mostra molte persone potranno emozionarsi attraverso l’arte e la bellezza della natura».

Un particolare dell'allestimento della mostra

Così l’onorevole Monica Faenzi, sindaco di Castiglione della Pescaia

«Un evento culturale senza precedenti in questo territorio reso possibile grazie alla Fondazione Magna Carta, all’associazione Tocqueville che ha coordinato il lavoro sul territorio. Soprattutto grazie alla disponibilità di Guido Guastalla, collezionista e membro dell’associazione Società Aperta di Livorno, che ha messo a disposizione le opere.»

Scheda tecnica

  • “MARC CHAGALL. La Bibbia”
    fino al 24 agosto 2008
  • Curatori:
    Lucia e Leonardo Bottoni
  • Hotel Cala del Porto
    Punta Ala (Castiglione della Pescaia - GR)
  • Coordinamento:
    Charlie Lynn (associazione Tocqeville)
  • Catalogo:
    a cura di Floriano De Santi
  • Info:
    Ufficio stampa – Referente
    Silvia Duchi
    Tel. e Fax (+39) 0564 927223
    s.duchi@comune.castiglionedellapescaia.gr.it
    Comune di Castiglione della Pescaia

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Angelo Pinti, il 25/07/2008

Chagall. LE ANIME MORTE

La più importante opera incisa di Marc Chagall, ovvero il ciclo completo delle 96 acqueforti e acquetinte che illustravano il romanzo “Le anime morte” di Gogol’, sarà finalmente esposta al grande pubblico dal 27 luglio al 16 novembre 2008 nelle settecentesche sale di Palazzo Penotti Ubertini a...

a cura di Redazione, il 09/03/2007

Chagall, Marc

Ebreo di nascita, Marc Chagall nasce a Vitebsk il 7 luglio 1887. Dal 1906 studia a San Pietroburgo e nel 1909, tornato nella città lituana, incontra Bella Rosenfeld, sua futura moglie. Nel 1910 Vinaver, redattore della rivista Voshod, gli offre la possibilità di andare a Parigi per quattro ann...