Eventi » Fabio Torre. AROUND PATTI SMITH

Fabio Torre, "Patti and Robert" (particolare)

Fabio Torre. AROUND PATTI SMITH

Nell’ambito del Traffic Festival 2008, la Marena Rooms Gallery di Torino presenta una mostra dell’artista bolognese con opere ispirate a oggetti, luoghi e persone del mondo della cantautrice di “Horses”. Esposte anche foto odierne di Patti Smith “on stage”

a cura di Angelo Pinti, il 05/07/2008

Un viaggio fatto di immagini intorno a Patti Smith, rockstar e poetessa simbolo del lato militante del rock anni ’70. L’occasione sarà il Traffic Festival, che si svolgerà a Torino dall’8 al 12 luglio 2008, e in particolare la mostra personale di Fabio Torre che inaugura proprio martedì 8 luglio alla Marena Rooms Gallery, intitolata per l’appunto “around Patti Smith”.

Il Punk come tema portante della nuova edizione del Traffic Festival

Tema portante dell’edizione 2008 del Traffic Festival è il Punk, al quale sarà dedicata la rassegna cinematografica curata da Marco Philopat, le mostre nelle gallerie d’arte, la serata con ospiti i Sex Pistols e i Gallows e, non ultimo, il concerto di Patti Smith sabato 12 luglio.

Fabio Torre: in pochi anni tre mostre e un libro di poesie su Patti Smith

Fabio Torre, "Patti and Robert" (particolare)

A quest’ultima, l’artista bolognese Fabio Torre ha dedicato negli ultimi anni gran parte della propria ricerca, e da questo lavoro sono scaturite tre mostre ed un libro di poesia in lingua inglese, “A Soldier with no Shoes” (che sarà disponibile in galleria), dedicato proprio alla Smith.

La New York del Chelsea Hotel, del Max’s Kansas City, del CBGB e degli ultimi poeti beat

Alla Marena Rooms Gallery sono presentati dipinti e disegni ispirati agli anni ’70, con oggetti, luoghi e persone, parte del mondo di Patti. Siamo nella New York del Chelsea Hotel, del Max’s Kansas City, del mitico CBGB (che ha chiuso i battenti nel 2006) degli ultimi poeti della beat generation, del sodalizio umano ed artistico con il fotografo Robert Mapplethorpe. Sullo sfondo la Factory di Andy Warhol, il movimento punk, i Velvet Underground ed il clima culturale unico di una città che vedeva convivere in simbiosi dialettica almeno quattro generazioni di artisti.

Nelle fotografie odierne della Smith, il carico umano e artistico di una vita

In mostra vengono esposte anche le fotografie dell’attuale Patti Smith. Una Patti Smith tornata dai primi anni ’90 “on the stage”, capace di portare al suo pubblico, che non l’aveva mai abbandonata negli anni del silenzio, il carico di storia personale che ne fa una delle figure più ricche e problematiche della scena artistica contemporanea. È una Patti Smith diversa da quella degli anni di “Horses”, di nuova presenza scenica: la sua personalità, i suoi testi portano un condensato di arte, letteratura, musica e poesia intrecciati ad una storia personale dai tratti forti che segnano sul suo viso, sulla mimica del suo corpo un forte racconto di vita e di arte ben metaforizzato dai drammatici chiaroscuri di queste fotografie.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader