Eventi » Cinquanta capolavori del Rinascimento veneziano in mostra a Washington

Cinquanta capolavori del Rinascimento veneziano in mostra a Washington

a cura di Redazione, il 17/06/2006

Si intitola “Bellini, Giorgione, Titian, and the Renaissance of Venetian Painting”, la grande mostra internazionale dedicata al Rinascimento veneziano in programma fino al 17 settembre alla National Gallery of Art di Washington. Attraverso 50 capolavori, la rassegna si propone di esaminare le relazioni fra Bellini, Giorgione e Tiziano ed altri artisti operanti a Venezia nei primi trent’anni del Cinquecento, mettendo in luce come seppero trattare in modo innovativo nuovi temi pittorici quali ad esempio il paesaggio pastorale. In particolare, la mostra si distingue da precedenti rassegne sull’arte veneziana del XVI secolo in quanto si focalizza esclusivamente sui dipinti dei primi tre decenni del secolo, presentandoli per temi piuttosto che per autori. Questo periodo rappresenta infatti, visivamente e intellettualmente, la fase più vivace del Rinascimento a Venezia, quando l’anziano Bellini, Giorgione, il giovane Tiziano, Sebastiano Luciani più tardi soprannominato del Piombo, e Jacopo Negretti, meglio noto come Palma il Vecchio, lavoravano tutti fianco a fianco.
Oltre a celebrare le opere di Bellini e dei suoi allievi più famosi, la mostra presenta anche maestri più conservatori, come Cima da Conegliano e Vincenzo Catena, e comprende altri artisti che a quel tempo lavoravano (anche se non esclusivamente) a Venezia, come Lorenzo Lotto. La mostra è organizzata dalla National Gallery of Art di Washington e dal Kunsthistorisches Museum di Vienna (dove si trasferirà dal 17 ottobre al 7 gennaio 2007), che possiedono alcune delle più importanti collezioni d’arte del Rinascimento, e che insieme contribuiscono per circa un terzo delle opere esposte. Fra i capolavori in prestito, il “Concert Champêtre” di Tiziano del Louvre (nell’immagine), che per la prima volta sarà esposto negli Stati Uniti, oltre a importanti prestiti dalla National Gallery di Londra, dal Prado, dagli Uffizi e da numerosi altri musei e collezioni private.
Ulteriore elemento di interesse, la rassegna di Washigton rivelerà elementi nascosti delle opere esposte grazie a sofisticate tecnologie radiologiche sviluppate in campo medico da Bracco, leader internazionale nella diagnostica per immagini. Ad esempio, i “pentimenti” sopravvenuti mentre gli artisti lavoravano alle loro composizioni, oppure disegni preparatori sotto le superfici dei dipinti.
 
Informazioni generali
La National Gallery of Art ed il Giardino di sculture si trovano sul National Mall fra la Terza e la Nona Strada a Constitution Avenue NW. Sono aperti al pubblico nei giorni feriali dalle 10 alle 17 e festivi dalle 11 alle 18; sono chiusi il 25 dicembre ed il 1 gennaio. Per informazioni, si prega di telefonare al (001) 202 737 4215 o al numero speciale per i non-udenti (001) 202 842 6176

Scheda tecnica

“Bellini, Giorgione, Titian, and the Renaissance of Venetian Painting”
dal 18 giugno al 17 settembre 2006

National Gallery of Arts
Washington DC (Stati Uniti), Constitution Avenue NW

Orario di apertura:
giorni feriali, ore 10-17; festivi, ore 11-18

Info:
National Gallery of Arts

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader