Eventi » A Reggio Emilia un’opera permanente di Eliseo Mattiacci

A Reggio Emilia un’opera permanente di Eliseo Mattiacci

a cura di Redazione, il 10/06/2006

Da sabato 10 giugno la città di Reggio Emilia potrà ammirare nei locali della Fonderia – antica fabbrica di produzione metalmeccanica oggi dismessa – l’opera permanente dell’artista Eliseo Mattiacci intitolata “Danza di astri e di stelle”. L’iniziativa fa parte del più ampio Progetto Invito, dove ad artisti come lo stesso Mattiacci, Luciano Fabro, Sol LeWitt, Robert Morris e Richard Serra si è chiesto di sviluppare, attraverso le loro creazioni, un dialogo sempre più incisivo tra arte contemporanea, spazio urbano e comunità. Con l’opera “Danza di astri e di stelle” Eliseo Mattiacci prosegue una ricerca artistica che si concretizza in opere di forme essenziali e pure, centrate sulla spazialità, sulla tensione e sull’energia sviluppata dai materiali. Collocate ai vertici di un ideale triangolo isoscele, tre gigantesche lastre metalliche verticali poste su una vasta area verde, quasi a negare il loro peso, si stagliano aeree contro il cielo. Portano incise figure e simboli di una geometria celeste ed evocano, nelle intenzioni dell’artista, un ideale osservatorio astronomico, rivolto ad un mondo di poetiche relazioni tra terra e cielo. Così il curatore del catalogo Fabrizio D’Amico: “Il ’far grande’ che qui e oggi così visibilmente guida, assieme allo sguardo rivolto al suo cosmo, l’immagine della ’Danza’ appartiene all’ultima stagione di Mattiacci in modo non casuale, e anzi profondamente connaturato. Fa ormai intimamente parte della sua sfida alla scultura: del rischio, dell’avventura, dello squilibrio che sono da sempre un tratto fondante del suo lavoro, e che oggi implicano anche le dimensioni, il peso, la difficoltà anche fabrile dell’opera. Inerisce al bisogno di confrontarsi con il mondo, quel suo ’far grande’; di entrare in rapporto con le forze che governano quello spazio sconfinato che sente prossimo, incombente, necessario: non mimandole, commentandole o vezzeggiandole, ma opponendovi, come un eroe antico e guerriero, un’azione uguale e contraria, forte e in equivoca”.
Ideato e curato dall’artista Claudio Parmiggiani, il progetto è promosso dal Comune di Reggio Emilia, Assessorato Cultura-Musei Civici e Assessorato Città Storica, con il sostegno di Max Mara.
 
Dall’11 giugno, inoltre, si apre a Reggio Emilia, nello Spazio Espositivo di Piazza Prampolini 1/F, la mostra Eliseo Mattiacci a Reggio Emilia che documenta la realizzazione dell’opera attraverso disegni, progetti dell’artista ed una selezione di fotografie realizzate da Aurelio Amendola. Un video, prodotto da Mediavision, illustra tutte le diverse fasi di realizzazione del progetto. (La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta al pubblico fino al 16 luglio 2006 da martedì a domenica: ore 10.00-13.00 e 16.00-19.00).

Scheda tecnica

Eliseo Mattiacci. “Danza di astri e di stelle”
Inaugurazione opera permanente: Sabato 10 giugno 2006, ore 18.30

Fonderia, sede della Fondazione Nazionale della Danza/Compagnia Aterballetto
Reggio Emilia, Via Costituzione 39

L’opera sarà visibile tutti i giorni, senza limitazioni d’orario.

Info:
Musei Civici, via Spallanzani 1, Reggio Emilia
Tel. (+39) 0522 456635 – 456447
marina.dacci@municipio.re.it
Musei Civici di Reggio Emilia

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader