Eventi » Ricordando Carlo Scarpa, grande architetto del ‘900

Ricordando Carlo Scarpa, grande architetto del ‘900

a cura di Redazione, il 01/06/2006

Il 2 giugno di cent’anni fa nasceva Carlo Scarpa, l’architetto del Novecento italiano forse più noto nel mondo. Per questo il 2, 3 e 4 giugno l’Italia lo celebra con una sequenza di manifestazioni che non hanno precedenti nel nostro Paese intorno a un architetto contemporaneo. Nella “Tre giorni con Carlo Scarpa” saranno aperti al pubblico tutti i “Luoghi Scarpiani” d’Italia (programma dettagliato al sito dedicato a Carlo Scarpa , compresi quelli che, come le case private, di norma risultano inaccessibili. Manifesti e stendardi segnaleranno una trentina di musei, edifici residenziali e commerciali, complessi monumentali dalla Sicilia al Friuli Venezia Giulia. Ad essere aperti saranno non solo i Musei cui Scarpa ha dato il suo inconfondibile apporto, da Castelvecchio a Verona, al Correr e alle Gallerie dell’Accademia a Venezia, a Palazzo Abatellis a Palermo, senza dimenticare la Gipsoteca Canoviana di Possagno, considerata tra i suoi capolavori, e il Museo Revoltella di Trieste. Forse ancora più interessanti, perché meno noti, saranno luoghi come la Sala Consiliare della Provincia di Parma dove l’arredo disegnato da Carlo Scarpa si completa con la tensione degli affreschi di Armando Pizzinato, o i numerosi monumenti funerari che affiancano il più noto complesso monumentale Brion. Da non perdere sarà anche l’apertura di numerose case private quali Casa Scatturin a Venezia, Casa Ottolenghi a Bardolino, Casa Gallo a Vicenza e Casa Veritti a Udine. Visite guidate, interventi di supporto informativo e di approfondimento consentiranno di capire i processi culturali che stanno dietro alle realizzazioni. I luoghi coinvolti da questo percorso saranno 29.




Convegni, lezioni, incontri, pubblicazioni completano il programma di questo storico Centenario.
Anche all’estero, il Centenario Scarpiano viene segnalato da numerose, autonome iniziative la più importante delle quali è la mostra Josef Hoffmann-Carlo Scarpa. Das Sublime in der Architektur, curata da Rainald Franz per il Josef Hoffmann Museum a Brtnice (Repubblica Ceca) che sarà aperta dal 29 maggio al 29 ottobre 2006 e mette in luce l’influenza del noto esponente della Secessione viennese sull’opera di Scarpa. Il Centenario Scarpiano è una iniziativa del Comitato paritetico tra Stato e Regione del Veneto, attivo dal 2002 sotto la direzione di Pio Baldi, direttore generale della DARC – Direzione per l’architettura e l’arte contemporanee del Ministero per i Beni e le Attività culturali.  Il Comitato ha effettuato il recupero puntuale di disegni, fotografie e oggetti "erratici" conservati da collaboratori, artigiani e committenti scarpiani, e la loro catalogazione, insieme a iniziative di alta formazione, editoriali ed espositive.

Articolo correlato:
"Scarpa, storia di un genio affamato di bellezza"

Scheda tecnica

"Carlo Scarpa cento anni di architettura"
dal 2 al 4 giugno 2006

Info e prenotazioni:
Call center Civita: Tel. (+39) 02 43353522
Centro Carlo Scarpa
Ministero dei Beni Culturali
Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio
DARC: Lorenza Bolelli (Responsabile Ufficio di Direzione Relazioni Istituzionali e Comunicazione):
Tel. (+39) 06 58434853/54 - Fax (+39) 06 58434856
lbolelli@darc.beniculturali.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader