Mostre » Eleonora Rossi. ROADS

Eleonora Rossi, “Roads III”, 2008, acrilico, bitume e spray su tela, 200x130 cm

Eleonora Rossi. ROADS

Alla Louise Alexander Gallery di Porto Cervo una mostra personale della giovane artista milanese, attenta ai fenomeni drammatici che accompagnano il fluire dell’esistere contemporaneo

a cura di Bernd Noack, il 13/06/2008

La Louise Alexander Gallery di Porto Cervo presenta, a partire da domani, sabato 14 giugno, la mostra personale di Eleonora Rossi intitolata “Roads”.
La ricerca dell’artista, da tempo attenta ai fenomeni drammatici che accompagnano il fluire dell’esistere contemporaneo, si struttura con una serie d’opere che mettono in scena situazioni di catastrofe.

Ambientazioni post-umane ispirate ai romanzi di Cormac McCarthy

La periferia delle città diviene lo scenario per tali elaborazioni. In queste composizioni, in cui è possibile ravvisare un riferimento alle ambientazioni di “La Strada” di Cormac McCarthy, il riferimento all’umanità viene quasi completamente bandito. Permangono bagliori di attinenza al fuoco ed alla luce, due fenomeni che da sempre hanno guidato la via dell’uomo fin dall’antichità. Quindi, seppur in ambientazioni post-umane, si esemplificano speranze per l’avvenire.

L’installazione “La Strada”: il mondo dopo un conflitto planetario

La mostra presenta anche l’installazione “La Strada”, in cui una serie di blocchi di cemento e vari oggetti bruciati sedimentano una poetica profondamente intima ma penetrante sulla situazione in cui si potrebbe trovare il mondo dopo un conflitto planetario. Alcuni di questi lasciti dell’umanità testimoniano la futilità del vivere ma propongono pure uno speranzoso tragitto nella catastrofe che apre percorsi che possono portare ad altre manifestazioni del vivere.

L’amore di Eleonora Rossi per i soggetti “borderline”

Eleonora Rossi, “La Strada”, 2008, installazione, blocchi di cemento e oggetti bruciati

Nata a Milano nel 1976, Eleonora Rossi lavora fra Milano e La Spezia. Ha studiato all’Accademia di Brera ed ha cominciato a lavorare a Milano esponendo in collettive e personali. Ha esposto in Italia, Europa e Africa. I suoi soggetti sono spesso “borderline”: bambini, cani, luoghi, donne e se stessa come una di loro. I limiti tra una fragile identità e l’aggressività che spesso è una maschera; l’unica opportunità per essere parte della società come un passaporto o una lingua. Altrimenti soccomberebbero.

Questo è perché lei ha cominciato a viaggiare e vedere con i suoi occhi la stessa situazione in tutto il mondo. Specialmente nelle città africane e nelle periferie europee. E quindi riesce a traslare la vita in pittura e installazioni.

    Scheda Tecnica

  • Eleonora Rossi. “Roads”
    dal 14 giugno al 7 luglio 2008
  • Louise Alexander Gallery
    Porto Cervo, Via del Porto Vecchio 1
  • Orario di apertura:
    tutti i giorni, ore 9-24
  • Info:
    Tel: (+33) 671 991 326 (recapito telefonico della sede di Parigi)
    info@louise-alexander.com
    Louise Alexander Gallery

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader