Eventi » Harry Potter & Co nelle illustrazioni di Serena Riglietti

Il celebre maghetto Harry Potter illustrato da Serena Riglietti

Harry Potter & Co nelle illustrazioni di Serena Riglietti

Il famoso maghetto protagonista della saga letteraria fantasy, primo attore di una mostra sognante e fiabesca. Verranno anche raccolte libere offerte che saranno devolute ad alcune Associazioni attive nel settore del volontariato per bambini oncoematologici

a cura di Valentina Redditi, il 10/06/2008

Dal 12 giugno la Sala Murat a Bari sarà avvolta dalle atmosfere del più celebre maghetto del mondo, Harry Potter. La giovane illustratrice di libri per ragazzi Serena Riglietti, dopo il grande successo della mostra alla Casina Raffaello di Roma conclusasi lo scorso gennaio, presenterà disegni, scenografie, proiezioni tridimensionali, realtà virtuali ed altro ancora, accompagnando i visitatori in un viaggio fantastico e fiabesco.

Insieme al maghetto creato dalla penna della scrittrice inglese Joanne Kathleen Rowling, in mostra saranno presenti anche altri personaggi della letteratura per ragazzi classica e contemporanea, da Il Mago di Oz, Peter Pan, Lo Schiaccianoci, a Rosaspina, The magician’s boy e tanti altri, sempre realizzati dalla Riglietti.

La Riglietti disegnerà coi bimbi del policlinico di Bari

Affinchè tutti possano fruire di questo evento (ideazione, organizzazione e produzione a cura di Arthemisia), l’ingresso alla mostra è gratuito. L’inaugurazione, aperta a tutti, sarà giovedì 12 giugno alle 18.30. Nello stesso pomeriggio la disegnatrice Serena Riglietti si recherà nel reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico di Bari per disegnare insieme ai bambini che non potranno visitare la mostra.

Saranno raccolte anche offerte per le Associazioni Apleti, Agebeo e Culla di Spago

In mostra verranno anche raccolte libere offerte che, alla fine dell’evento saranno devolute alle Associazioni Apleti, Agebeo e Culla di Spago, attive nel settore del volontariato per bambini oncoematologici.

Serena Riglietti. Harry Potter e la pietra filosofale, Il negozio di magia. 1998, acquerello

La mostra si articola in sei sezioni, passando per mondi sognanti

L’esposizione si articola in sei sezioni. Prima tappa per i visitatori un bosco, luogo di transito dalla realtà alla fantasia; qui sono accolti da un cantastorie che li accompagna nel mondo del fantastico, dell’immaginario e del libro illustrato attraversando la sala del disegno, con le illustrazioni in bianco e nero originali di Harry Potter; si accede poi alla sala del colore, in cui si viene “investiti e coperti” da un universo di colori, per poi trasferirsi nella sala delle fiabe e ascoltare bellissime storie.

E poi ancora la sala del menabò, con un divertente laboratorio didattico, quella dei libri, con le copertine originali di Harry Potter e la sezione “Harry Potter in the world”. Il percorso si conclude infine nella sala cinematografica dove i personaggi fantastici prendono vita.

Esposte anche tutte le edizioni mondiali del libro

I fan del maghetto trovano inoltre in mostra una vera “chicca”. In una sezione apposita, che documenta la diffusione globale di Harry Potter, sono esposte tutte le edizioni mondiali del libro da vedere, toccare, sfogliare: dall’edizione francese a quella cingalese, fino a quella africana, giapponese, svedese, ecc..

Harry Potter & Co, una mostra aperta anche alla didattica

Una mostra che si trasforma in un’esperienza magica, divertente, emozionante ma allo stesso tempo didattica. L’importanza della lettura, la complessità della costruzione di un libro illustrato e l’apporto fondamentale della fantasia nella crescita di ogni persona, sono le principali motivazioni di questa iniziativa, che nasce anche per avvicinare bambini e giovani al mondo delle mostre, generalmente riservato ad un pubblico adulto.

Un'esposizione itinerante

Serena Riglietti. Harry Potter e la camera dei segreti, Il gufo zoppicante. 1999, acquerello

La mostra nasce e si propone come progetto itinerante e potrà essere a richiesta ospitata in altre città d’Italia. Per info:potter@arthemisia.it

Chi è Serena Riglietti

Serena Riglietti autrice dei disegni, è nata a Pavia nel 1969, vive e lavora a Pesaro. Ha frequentato la sezione “Disegno animato” dell’Istituto D’Arte di Urbino (la “Scuola del Libro”) e l’Accademia di Belle Arti, sempre a Urbino. Dal 1994 lavora come illustratrice di libri per ragazzi per le maggiori case editrici italiane ed estere.

Chi promuove la mostra

La mostra è promossa dall’Assessorato alle Culture del Comune di Bari e dall’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, con il sostegno dell’Assessorato al Turismo della Regione Puglia. Sostengono la mostra anche l’azienda I Tre Orsi, la Sezione Edilizia di Confindustria Bari e Ance Puglia.

Scheda Tecnica

  • “Harry Potter & Co. L’arte fantastica di Serena Riglietti”
    dal 12 giugno al 31 luglio 2008
    Inaugurazione: giovedì 12 giugno 2008, ore 18.30
  • Sala Murat
    Bari, Piazza del Ferrarese
  • Orario di apertura:
    tutti i giorni, ore 17-23
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Ideazione, organizzazione e produzione:
    Arthemisia
  • Progetto didattico:
    Paola Galassi
  • Progetto espositivo:
    Cesare Mari, Panstudio architetti associati
  • Progetto grafico:
    Angela Scatigna, Arthemisia
  • Allestimenti:
    Tosetto Allestimenti
  • Video tridimensionale:
    Ideazione Maria Grazia Palazzo, Arthemisia
    Progettazione e realizzazione Insonnia Team
    Riprese video Pierluigi Siena
  • Catalogo:
    Skira
  • Info e prenotazioni:
    Tel. (+ 39) 080 5289624
    potter@arthemisia.it
    Arthemisia

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 10/06/2008

SPECIAL / Harry Potter & Co, il percorso della mostra

Il percorso espositivo della mostra (Bari, 12 giugno – 31 luglio 2008) di Serena Riglietti dedicato al maghetto più famoso di ogni tempo, e non solo, si apre con una grande sagoma di Harry Potter con il suo lungo mantello verde che introduce lo spettatore in una nuova dimensione fiabesca. Le i...