Concorsi » TALENT PRIZE 2008

TALENT PRIZE 2008

Ancora aperte le iscrizioni al Premio Fondazione Roma Giovani Artisti, concorso aperto agli under 35. Termine ultimo per l’invio delle domande di ammissione fissato per il 15 luglio 2008

a cura di David Bernacchioni, il 07/06/2008

Un Premio che offre spazi e visibilità per i giovani artisti che si trovano ad entrare nel mondo dell’arte, valorizzandone le energie artistiche e stimolandone la fantasia. Questi in sintesi gli obiettivi del Premio Fondazione Roma Giovani Artisti - Talent Prize 2008, concorso cui potranno partecipare tutti gli artisti nati o residenti in Italia, fino all’età massima di 35 anni presentando un’opera attinente alle arti visive, senza restrizione di genere o tecnica (installazioni, video-installazioni, sculture, pittura, fotografia, etc.).

Chi promuove il concorso

Indetto dalla Fondazione Roma, ente privato che opera a sostegno del progresso economico e sociale della collettività in partnership con la rivista “InsideArt”, organo di informazione e di opinione specializzato in arte contemporanea, il premio si avvale di una giuria altamente qualificata, composta dal Presidente della Fondazione Emanuele e da critici come Enrico Crispolti, Anna Mattirolo, Ludovico Pratesi, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo,Guido Talarico e Nicoletta Zanella.

Tutte le info per partecipare

Sui siti web del Museo del Corso e InsideItalia è possibile reperire informazioni (compresa la domanda di partecipazione) dettagliate, oltre a scaricare il bando completo per la partecipazione al concorso.
Il termine ultimo per la presentazione delle domande di ammissione è il 15 luglio 2008.

la locandina del Premio

Per il vincitore un premio in denaro, un “primo piano” su “InsideArt” e la scheda all’interno del catalogo

Al vincitore verrà riconosciuto un premio in denaro di euro 10.000. Insieme al denaro, gli sarà dedicato un apposito servizio sulla rivista “INSIDEART”, ed una scheda personale all’interno catalogo del Premio Fondazione Roma - Giovani Artisti 2008, appositamente redatto per l’iniziativa. A conclusione del concorso, la Fondazione Roma allestirà presso le proprie sale espositive del Museo del Corso una presentazione pubblica delle opere dedicata ai finalisti e alle rispettive opere in concorso.

La valutazione delle opere affidata ad una giuria di livello internazionale

Le opere degli artisti che parteciperanno al concorso saranno sottoposte alla valutazione di una giuria composta dal Presidente Emanuele e da critici di rilevanza internazionale (Enrico Crispolti, Anna Mattirolo, Ludovico Pratesi, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Guido Talarico, Nicoletta Zanella). La stessa giuria procederà a scegliere le opere che verranno ammesse in finale. Una prima selezione su immagine digitale, una seconda selezione su opera originale e la valutazione complessiva del pregio artistico dell’opera, nonché delle competenze e qualità che emergeranno dal curriculum di ciascun partecipante, saranno i principali parametri di valutazione e selezione delle opere finaliste.

Le parole del Presidente della Fondazione Roma

«Il Premio Fondazione Roma Giovani Artisti – dichiara il Prof. Avv. Emmanuele Francesco Maria Emanuele, Presidente della Fondazione Roma – è una delle molteplici iniziative di questa Istituzione nel settore dell’ Arte e cultura e rappresenta una occasione, cercata, fermamente voluta e costruita con entusiasmo, per favorire la creatività artistica ed affermare la centralità dell’arte nella sua dimensione universale, come strumento di dialogo, di incontro e confronto. Anche una occasione – continua Emanuele – per scoprire e valorizzare giovani talenti, che aspirano ad esprimere la propria fantasia, creatività e competenza artistiche e a conquistare un adeguato spazio nel mondo della cultura e delle
arti».

Fondazione Roma, una moderna operating foundation che agisce secondo principi di solidarietà e sussidiarietà

La Fondazione Roma è un ente privato che opera a sostegno del progresso economico e sociale della collettività. Essa è un soggetto attivo, per continuità dell’istituzione da cui proviene, nella storia delle opere generate dallo slancio verso le persone più bisognose e verso le necessità del territorio. Senza soluzione di continuità storica, si inserisce tra il Monte di Pietà di Roma, istituito nel 1539 al fine di sconfiggere l’usura, e la Cassa di Risparmio di Roma, che non a caso lo incorporò nel 1937. L’identità di oggi è quella di una moderna operating foundation che agisce, secondo principi di solidarietà e sussidiarietà, a sostegno di cinque settori di grande rilevanza sociale: Sanità – Arte e cultura – Istruzione – Ricerca scientifica – Assistenza alle categorie sociali deboli.

La Fondazione Roma recepisce ed applica il modello delle “Fondazioni Aperte”, che persegue come strategia operativa e con appassionato entusiasmo, anche attraverso preziose sinergie con gli stakeholder del territorio di riferimento, dando risposte in modo efficiente, flessibile, dinamico e trasparente alle esigenze della collettività.

Info

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader