Eventi » Architettura tra ricerca e produzione

La locandina della manifestazione

Architettura tra ricerca e produzione

La Stazione Leopolda di Pisa per una settimana diventerà un vero e proprio contenitore di un laboratorio di architettura, con sei mostre, sei incontri tematici e un convegno internazionale

a cura di Redazione, il 23/05/2008

Dal 24 al 31 maggio 2008, la Stazione Leopolda di Pisa ospita uno straordinario evento che vede protagonista l’Architettura nella duplice dimensione di ricerca e produzione, svolte in ambito accademico e in ambito professionale, in contesti differenti e distanti tra loro sia geograficamente che culturalmente.

Alla Stazione Leopolda dialogo tra tra architetti e critici giapponesi, italiani, albanesi

Sei mostre, sei incontri tematici e un convegno internazionale qualificano lo spazio storico della Leopolda come contenitore di un laboratorio di architettura, animato dal dialogo tra architetti e critici giapponesi, italiani, albanesi intorno ai quesiti più urgenti e significativi del fare architettura nella realtà contemporanea, in una linea di pensiero che non trascura il rapporto tra architettura, arti e psicologia e torna a interrogarsi sul valore magistrale del nesso classico tra etica ed estetica.

L’intento della Fondazione Onlus per la cultura italiana

L’intento di ICFA (Fondazione Onlus per la cultura italiana), che promuove e realizza l’evento con il patrocinio dell’Università di Pisa e dell’Università Cattolica di Milano, è soprattutto quello di fare emergere l’arricchimento che può venire dallo scambio di conoscenza e dall’interazione tra professionisti e docenti, così nel cantiere dei propri studi professionali come in quello formativo della didattica universitaria.

La mostra “Sensai”

La Leopolda Storica

Dalla mostra Sensai, dove i progetti di dieci architetti giapponesi offrono allo sguardo la dimensione spaziale, raffinata e seducente, più tipica della cultura giapponese, nel suo raro equilibrio tra il costruito e il paesaggio, si passa a cogliere nei lavori di Nobutaka Ashihara lo sforzo creativo richiesto ad un architetto giapponese, attivo nel cuore degli Stati Uniti, per non rinnegare le proprie radici.

La mostra “uncharted territories PAOLO RIANI per territori sconosciuti”

L’intreccio poetico di diverse componenti culturali acquisite in tempi e spazi diversi è il segno distintivo della mostra uncharted territories PAOLO RIANI per territori sconosciuti, riproposta in questa sede per la sua capacità di enunciare il forte valore didattico e formativo di un percorso professionale singolare.

I Progetti di valorizzazione del Castello di Elbasan (Albania)

Per il valore indicativo dei buoni esiti di una proficua rete di contatti tra i saperi scientifici e culturali di Albania e Italia, si propongono al visitatore i Progetti di valorizzazione del Castello di Elbasan (Albania), eseguiti nell'ambito della ricerca internazionale Italia-Albania Pilot scheme for knowledge, conservation and improvement of Elbasan Kala Fortress.

In mostra anche i progetti degli studenti del Corso di Studi in Ingegneria Edile e Architettura

Può suggerire le potenzialità dell’università come luogo di produzione scientifica, la mostra dei progetti realizzati dagli allievi del Corso di Studi in Ingegneria Edile e Architettura dell'Università di Pisa, che indica il livello di qualità progettuale raggiunto a cinque anni dall’istituzione del Corso omonimo di Laurea Magistrale.

Le installazioni di Mariella Bettineschi e Giorgio Vicentini

La mostra formata da due installazioni degli artisti Mariella Bettineschi e Giorgio Vicentini, curata da Cecilia De Carli e proveniente dall’Università Cattolica di Milano, rilancia invece attraverso il linguaggio dell’arte l’invito all’università a riconoscere la realtà circostante e ad aprirsi su di essa.

L’incontro dedicato al nesso tra “Giustizia e Bellezza”

Nella nutrita sequenza degli appuntamenti tematici dentro e intorno all’architettura, si distingue l’incontro dedicato al nesso tra Giustizia e Bellezza, a partire dalla presentazione del libro omonimo ad esso dedicato dallo psicanalista Luigi Zoia, sintomo dell’urgenza di una riflessione strategica da parte di chi, come l’architetto, ha il potere e la responsabilità di incidere fortemente nel presente e nel futuro della vita umana.

Scheda Tecnica

  • "Laboratorio di Architettura. Sei mostre fra ricerca Accademica e professionale"
    dal 24 maggio al 31 maggio 2008
  • Stazione Leopolda
    Pisa, piazza Guerrazzi 2
  • Orario di apertura:
    ore 16-22
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Info:
    Tel. (+39) 050 21531
    Stazione Leopolda
    info@leopolda.it
    Tel. (+39) 0584 388657
    segreteria@paoloriani.com

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader