Eventi » DE NIJS. Exploded Views - Remapping Firenze

Marnix de Nijs, “Rendering Exploded Views Firenze”, 2008

DE NIJS. Exploded Views - Remapping Firenze

Nell’ambito della XV edizione di Fabbrica Europa, presentata la nuova produzione del Centro di Cultura Contemporanea Strozzina: un’installazione site-specific dell’artista olandese, maestro della scultura interattiva

a cura di Angelo Pinti, il 15/05/2008

Chi non ha mai pensato di poter fare quattro passi o una corsa per una città splendida come Firenze, piena di tesori d’arte e di architettura, decidendo l’itinerario da percorrere e la velocità da tenere senza ingombri e senza pericoli? A partire da oggi (giovedì 15 maggio) lo si potrà fare, almeno in modo virtuale e interattivo, grazie all’installazione dell’artista olandese Marnix de Nijs dal titolo “Exploded Views – Remapping Firenze” allestita negli spazi della Strozzina. L’evento è inserito nel programma della XV edizione di Fabbrica Europa, in corso alla ex Stazione Leopolda e in altre sedi di Firenze e Prato fino a sabato 24 maggio, ma l’installazione resterà fruibile dal pubblico fino al 30 giugno.

La prima installazione site-specific prodotta dalla Strozzina

L’opera di de Nijs, espressamente realizzata per la città toscana, è un’acceleratore di panorami digitali. È costituita da un enorme tapis-roulant industriale posizionato di fronte a uno schermo su cui scorrono in soggettiva (in parte filmate, in parte realizzate in computer grafica) le strade deserte di una Firenze virtuale. La velocità con cui si corre e le direzioni imboccate dal fruitore vengono recepite in maniera esatta dall’ambientazione digitale che anima la proiezione, determinando le caratteristiche e la durata dell’esperienza.

La Firenze monumentale accanto a quella contemporanea

Marnix de Nijs ha basato la sua proposta artistica sull’accostamento estetico della Firenze architettonica e monumentale con quella moderna e contemporanea dei giorni nostri.
Il grande schermo di proiezione visualizza un ambiente audio-visivo in 3D raffigurante una Firenze “onirica”, caratterizzata da scorci reali di architetture ma in assenza di qualsiasi traccia umana. Attraverso la partecipazione dei visitatori, che vengono invitati a correre su grandi tapis roulant, le immagini elaborate dall’artista diventano percorribili virtualmente generando un paesaggio immaginario e avvincente.

Il progetto del CCCS riguardo ai nuovi linguaggi della scultura

Come ha dichiarato James Michael Bradburne, Direttore Generale della Fondazione Palazzo Strozzi, quella di de Nijs è «la prima installazione site-specific prodotta dal CCCS e conferma il ruolo del Centro come piattaforma del contemporaneo a Firenze».
Il progetto “Exploded Views - Remapping Firenze”, ha inoltre ricordato Franziska Nori, project director del Centro di Cultura Contemporanea Strozzina, è il primo di una serie che punta a presentare negli spazi della Strozzina i nuovi linguaggi della scultura.

L’installazione di de Nijs nel programma di Fabbrica Europa

Come già detto, l'intervento di Marnix de Nijs rientra nel programma di Fabbrica Europa. Il festival si occupa prevalentemente di arti sceniche quali danza, teatro e musica, ma tiene aperta una finestra per quelle visive. Lorenzo Pallini, direttore artistico della sezione musicale, intervenuto alla presentazione ufficiale dell’installazione di de Nijs, ha tenuto a sottolineare come questa collaborazione vada in senso opposto alla tradizionale “rottura” fra arte plastica e visiva, e rappresenti una strada da percorrere anche in futuro. Anche alla luce della comune vocazione di CCCS e Fabbrica Europa ad essere centri di produzione culturale e non solo vetrine per artisti e operatori del settore.
Ricordiamo infine che “Exploded Views - Remapping Firenze” è stato sostenuto dall'Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e rientra nel programma di "Olandiamo? - Festival culturale in occasione dei 50 anni dell'Istituto Olandese di Firenze”.

De Nijs primo artista ad avvalersi di questa tecnologia all’avanguardia

Il materiale visivo in 3D è stato elaborato avvalendosi di una tecnologia altamente sperimentale sviluppata presso il Fraunhofer Institute di Darmstadt in Germania.
De Nijs è il primo artista che si avvale di questa tecnologia all’avanguardia che rende possibile la combinazione della qualità cinematografica di un film con l’interattività di un motore grafico. Il lavoro è stato realizzato con l’aiuto degli studenti del Corso specialistico di Communication Design dell’ISIA di Firenze.
La preparazione dell’intervento di De Nijs, ha dichiarato Franziska Nori rispondendo a una domanda della stampa in sede di presentazione dell’evento, è costato circa 25mila euro, ma la cifra non include l’apporto professionale e lavorativo di chi ha collaborato gratuitamente al progetto.
Nori ha poi spiegato che l’installazione site-specific dell’artista olandese sarà probabilmente riproposta in altre città del mondo, fra cui Pechino, ovviamente riproducendo il loro panorama architettonico.

Uno dei massimi esponenti dell’arte scultorea interattiva

Marnix de Nijs vive a Rotterdam ed è un artista impegnato nell’esplorazione dello scontro dinamico fra corpi, macchine e altri media. Cresciuto come scultore, de Nijs annovera ormai fra le proprie opere principalmente macchine interattive che giocano con la percezione ed il controllo di immagine e suoni. Marnix de Nijs è riconosciuto a livello internazionale come uno dei massimi esponenti dell’arte scultorea interattiva.

I lavori di de Nijs sono stati presentati in tutti i maggiori festival e musei internazionali quali il DEAF festival di Rotterdam, il DAF festival di Tokyo, la sesta Biennale di Shanghai, l’ARS Electronica Festival di Linz, l’Itau Cultural museum di San Paolo del Brasile, il Transmedia festival di Berlino ed il Millenium Museum di Pechino. Si sta al momento valutando l’acquisizione delle sculture di de Nijs da parte della collezione permanente dello Stedelijk Museum di Amsterdam.
Nel 2005 de Nijs ha ricevuto il premio “Witteveen & Bos Art & Technology” per l’importante contributo prestato al campo dell’Arte e della Tecnologia. L’artista ha, inoltre, ricevuto menzioni d’onore in occasione dei premi “Vida 5.0 Art and A-life” di Madrid, “Transmediale Award” di Berlino, “Prix Ars Electronica” di Linz in due occasioni; nell’anno 2000 si è aggiudicato il primo premio presso la “Art Future Award” di Taipei.

    Scheda Tecnica

  • Marnix de Nijs. “Exploded Views - Remapping Firenze”
    fino al 30 giugno 2008
  • CCCS - Centro di Cultura Contemporanea Strozzina
    Firenze, Palazzo Strozzi
  • Orario di apertura:
    fino all’8 giugno: tutti i giorni, ore 10-20; gio, ore 10-23; lun chiuso
    dal 10 al 30 giugno: tutti i giorni, ore 12-20; lun chiuso
  • Bigletti:
    Intero € 5 (valido per un mese per massimo 5 ingressi); ridotto € 4 (soci Touring Club); ridotto scuole primarie e secondarie € 3
  • Info:
    CCCS - Centro di Cultura Contemporanea Strozzina
    Sito web di Marnix de Nijs
    Credits del progetto

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

di Valentina Redditi, il 21/04/2008

FABBRICA EUROPA 2008

È stata presentata a Firenze, nella Sala degli Specchi di Palazzo Vivarelli Colonna, la XV edizione di Fabbrica Europa, grande festival delle arti sceniche ormai diventato un appuntamento “obbligato” del contemporaneo europeo e non solo. La manifestazione, che si svolgerà dal 3 al 24 maggio pr...