Eventi » PREMIO FONDAZIONE ARNALDO POMODORO

Andrea Jacopo Prina, "Massa"

PREMIO FONDAZIONE ARNALDO POMODORO

Si apre a Milano la mostra delle opere selezionate per la II edizione del Concorso Internazionale per Giovani Scultori. Proclamati ieri i vincitori del riconoscimento

a cura di Redazione, il 14/05/2008

Apre oggi al pubblico la mostra delle opere selezionate per il “Premio Fondazione Arnaldo Pomodoro”, dedicato ad artisti al di sotto dei 40 anni. Istituito per volontà di Arnaldo Pomodoro il premio, alla sua seconda edizione, vuole promuovere a livello internazionale la creatività dei giovani artisti e offrire loro uno spazio di espressione.

I tre vincitori del Premio

I vincitori del prestigioso riconoscimento sono stati proclamati ieri, in occasione dell’inaugurazione della mostra. Il primo premio è andato a Laura Renna con l'opera “Y for Young” giocata sul tema del labirinto; il secondo a Michele Guido con “The Victoria Regia Garden”, lavoro strutturato sull’idea di giardino, unita a quella di scultura con reminescenze Zen; il terzo a Paolo Cavinato con “Spazio Visivo #2, Annunciazione”, un'opera che esalta il concetto della messa in scena degli spazi visibili.
Nella stessa giornata sono stati assegnati anche il “Premio Speciale Costa Crociere”, sponsor della mostra, vinto da Marco Chiesa con “Il ponte blu”, e Il “Premio acquisto di Unicredit”, andato a Marco Maria Giuseppe Scifo per “Skyline of Bees”.

La scultura interpretata in tutte le sue declinazioni

Michela Del Degan, "Involuntary nerves"

Le 345 candidature giunte da tutto il mondo sono un inequivocabile segnale dell’enorme attenzione che questa iniziativa ha riscosso. Al contempo, l’ampia partecipazione e la qualità delle proposte sottolineano la grande vitalità di cui oggi gode la scultura, che viene qui interpretata in tutte le sue declinazioni: dalle installazioni di grande formato a piccole opere ispirate all’arte della gioielleria, da sculture pensate per il plein air, come luoghi di aggregazione e di cittadinanza, a opere da sperimentare fisicamente, che in alcuni casi sconfinano nell’architettura e nella land-art.

La giuria internazionale del Premio Pomodoro

I lavori sono stati selezionati da una giuria internazionale composta da: Arnaldo Pomodoro-Presidente, Valerio Adami, artista, Kosme de Barañano, curatore, Susan Ferleger Brades, consulente, Kynaston McShine, curatore del MoMA di New York, Angela Vettese, docente all’Università Iuav di Venezia.

I venticinque artisti selezionati

La giuria ha selezionato i venticinque artisti che saranno presenti alla mostra. Si tratta di Valerio Anceschi (Italia), Su-Kuong Bang (Corea del Sud), Mauro Brovelli (Italia), Angelo Cardinale (Germania), Paolo Cavinato, (Italia), Marco Chiesa (Italia), Francisco Da Mata (Portogallo), Michela De Degan (Italia), Andrea Gotti (Italia), Michele Guido (Italia), /BARBARAGURRIERI/GROUP (Italia), Laura Lio (Argentina), Clara Luiselli (Italia), Monica Martinez (Messico), Benjamin Orlow (Finlandia), Andrea Jacopo Prina (Italia), Laura Renna (Italia), James Robertson (Gran Bretagna), Lidia Sanvito (Italia), Marco Giuseppe Maria Scifo (Italia), Marcello Spada (Italia), Justin Randolph Thompson (USA), Malgorzata Wojdylo (Polonia), Francesco Zorzella (Italia), Leonardo Zuccaro Marchi (Italia).

La partnership con UniCredit

La mostra è organizzata in partnership con UniCredit, gruppo bancario che persegue un progetto di valorizzazione di giovani risorse creative. Anche per questa seconda edizione, Unicredit acquisterà una delle 25 opere selezionate, coerentemente alla sua “mission” che si prefigge di conoscere e conservare la storia, comprendere il presente e saper progettare il futuro. E l’arte è uno di quei campi che offre gli strumenti per dialogare con il pubblico e per venire in contatto con le nuove proposte della contemporaneità.

La mostra parallela di Yves Dana

Andrea Gotti, "Flying object"

Parallelamente alla mostra delle opere selezionate, si tiene la personale di Yves Dana, curata da Kosme de Barañano, che presenta una selezione di sette opere, realizzate tra il 2005 e il 2006 dall’artista svizzero, una delle figure più innovatrici della sua generazione (Alessandria d’Egitto, 1959).
L’esposizione offre una ricognizione sui lavori recenti di Dana, caratterizzati dall’uso del basalto e della pietra di Lunel, materiali che inizia a utilizzare a seguito del suo viaggio nel 1996 in Egitto, che gli darà lo spunto per creare la serie delle “Stele”.

    Scheda Tecnica

  • PREMIO FONDAZIONE ARNALDO POMODORO
    Mostra delle opere selezionate
    dal 14 maggio al 18 luglio 2008
  • Fondazione Arnaldo Pomodoro
    Milano, Via Andrea Solari 35
  • Orario di apertura:
    mer-dom, ore 11-18 (ultimo ingresso ore 17); gio, ore 11-22 (ultimo ingresso ore 21)
  • Biglietti:
    Intero € 7, ridotto € 4
  • Catalogo:
    Fondazione Arnaldo Pomodoro
  • Info:
    Tel. (+39) 02 89075394
    c.montebello@fondazionearnaldopomodoro.it
    Fondazione Arnaldo Pomodoro

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader