Mostre » Michele Alassio, Venezia in 13 nuovi scatti alla Galleria Arte Daniele Luchetta

Michele Alassio, Venezia in 13 nuovi scatti alla Galleria Arte Daniele Luchetta

a cura di Redazione, il 01/06/2007

Inaugura venerdì 1° giugno, negli spazi della Galleria Arte Daniele Luchetta di Venezia, l’attesa nuova personale di Michele Alassio che, come preannunciato un anno fa in occasione del vernissage dell’esposizione tenutasi al MoMA di New York, ha come soggetto Venezia, la città dove l’artista è nato e ha mantenuto la sua residenza. Come in “Sacks” e “Next Stop”, il percorso espositivo si articola in tredici nuove immagini di grande formato, realizzate in ripresa utilizzando fotocamere analogiche a medio e grande formato e negativi finegranulanti, successivamente scansionati in alta risoluzione e stampati a pigmenti su supporti ad alta permanenza.
Ognuna delle fotografie è prodotta in tre diversi format, e in tiratura limitata e firmata dall’autore. Nel catalogo, edito dalla Galleria Arte Daniele Luchetta, un ampio testo di Carlo Montanaro cerca di fare un primo, complessivo bilancio di un’attività artistica che non ha precedenti né epigoni nel campo della fotografia nazionale e internazionale, evidenziando come Alassio sia sempre stato fedele ad alcuni semplici principi, espressione di convinzioni emerse nell’approfondimento del ruolo e delle possibilità artistiche della fotografia in sé. Tra questi, in primo luogo, l’assoluta separazione tra l’attività professionale e quella artistica, la prima volta ovviamente al soddisfacimento delle legittime esigenze mercantili della committenza, la seconda intesa come ricerca pura. In secondo luogo, Alassio fa del rifiuto a ritrarre gli esseri umani un segno distintivo e significativo della propria opera, poiché con questo rifiuto, esteso anche ad ogni altro segno visibile di contemporaneità, l’artista afferma la propria poetica adidascalica, atemporale.
Una fotografia finalmente libera dalla sua infondata apparenza documentale, che cerchi di cogliere la profondità delle cose e non la loro superficie, una fotografia che ignori deliberatamente l’oggi per puntare ad una permanenza di significati, svincolata da mode temporanee, una fotografia, in estrema sintesi, che usi le proprie supposte doti come difetti e viceversa e che si occupi di dare forma all’invisibile piuttosto che impegnarsi nell’assurda pretesa di certificare il presente, è la sfida intrapresa già dalla prima personale dal fotografo. Se infatti “l’arte è la dimostrazione che la vita non basta”, come può una fotografia che vuol dirsi arte limitarsi a riprodurre l’aspetto visibile del mondo sperando in questo modo di essere qualcosa di più di un semplice documento?
La fotografia di Alassio nasce quindi da un’analisi di ciò che nell’immagine trasmette emozione e da ciò che ostacola questa trasmissione. Nel far questo, Alassio utilizza tutte le tecniche di ripresa e di stampa disponibili, sia analogiche che digitali, operando sovra e sottoesposizioni, mascherature in riresa e stampa, sbiancamenti e viraggi chimici come intonazioni e bruciature digitali.
Ne risultano immagini coinvolgenti, dai neri profondissimi o bianchi accecanti, che svelano i propri dettagli così come una scrittura su di un foglio. Se la poesia è stata definita una scrittura per lampi emotivi, è forse questa la strada seguita dall’artista in quest’ultimo lavoro, che vuole, nelle intenzioni, restituire a una delle città-icona più fotografate del mondo una dimensione intima, raccolta, ma di esplosiva forza ed intensità.
Questa nuova esposizione inaugura la collaborazione fra l’artista e la Galleria Arte Daniele Luchetta, che dalla data del vernissage diventerà esclusivista per la distribuzione delle opere dell’artista.

Biografia di Michele Alassio

Scheda tecnica

Michele Alassio . “VENEZIA – tredici nuove immagini”
dal 1° al 23 giugno 2007

Arte Daniele Luchetta
Venezia, San Marco 2513/a (C.llo de La Feltrina)

Catalogo:
brossura (21x29 cm), 13 fotografie in quadricromia su carta da 200gr/mq. Edizione di 1.000 copie, prezzo euro 20. Testi di Michele Alassio e Carlo Montanaro

Info e orari di apertura:
Tel. (+39) 041 5285092 - Fax (+39) 041 2416084
info@arteluchetta.com

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader