Mostre » Mattia Moreni, al Palazzo di Primavera di Terni una grande mostra antologica

Mattia Moreni, al Palazzo di Primavera di Terni una grande mostra antologica

a cura di Redazione, il 19/05/2007

A Mattia Moreni (1920 - 1999), artista universalmente riconosciuto per il suo straordinario talento da critici come Tapié, Venturi, Longhi, Crispolti già dai primi anni ’50, è dedicata una grande mostra antologica, la prima pubblica dopo la sua morte, che aprirà i battenti il 19 maggio nelle sale del Palazzo di Primavera a Terni. “Regressivo Consapevole. Perché?”, questo il titolo dell’esposizione che abbraccierà l’intera produzione dell’artista, protagonista di primo piano della stagione informale europea del dopoguerra insieme ad artisti come Fautrier, Dubuffet, Burri, Fontana, Hartung, Vedova e Afro. La retrospettiva di Terni – a cura di Antonio Vanni con il supporto di Enzo Spadon della Galleria Morone di Milano e con il patrocinio e il contributo della Regione Umbria, della Provincia e del Comune di Terni – occuperà le sale del Palazzo Primavera con più di 40 grandi opere su tela, a testimonianza del percorso di uno dei più irrequieti artisti italiani del secolo scorso,: dal debutto post-cubista degli anni ’40 all’esplosione informale degli anni ’50 fino agli ultimi esiti, del tutto personali, del suo percorso successivo.
Accompagna la mostra un catalogo in tre lingue (italiano, tedesco, inglese), realizzato in collaborazione con Klaus Wolbert – storico dell’arte e curatore, fra le altre, di mostre al museo Sprengel di Hannover e al Mart di Trento e Rovereto – distribuito in Italia e all’estero nei circuiti Feltrinelli, Feltrinelli International e nelle migliori librerie d’arte italiane e straniere.
Numerosi anche gli eventi e le iniziative correlate all’antologica su Moreni. La mostra nasce in sinergia con un altro evento culturale di grande prestigio che si svolge in città: la settima edizione del festival Terniinjazz che si terrà a Terni dal 20 al 25 giugno 2007.
Nei giorni del festival saranno infatti organizzati nelle sale dell’esposizione dei concerti in solo e in duo di artisti come Carlo Nardozza e Massimo Donà, intitolati “Dialoghi” e dedicati alle opere esposte. E poi: durante tutto il periodo di preparazione, allestimento e apertura della mostra, sono programmate iniziative volte al coinvolgimento delle scuole e delle Università del territorio con laboratori, percorsi di studio guidati e approfondimenti sul contesto storico-artistico europeo del dopoguerra e sulla produzione artistica di Mattia Moreni.
 
 
 

Scheda tecnica

Mattia Moreni. “Regressivo Consapevole. Perchè?”
dal 19 maggio al 30 giugno 2007

Curatore:
Antonio Vanni

Palazzo di Primavera
Terni

Info e visite:
Laura Fazi
info@ubure.com
Didattica: Roberta Argenti
didattica@ubure.com

Associazione Culturale Uburè
Terni, Strada di Piedimonte 5
Mob. 320 7541424 – Fax 0744 309021
Uburè

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader