Eventi » Apre PLUSDESIGN, galleria e marchio per il design

Valentina Ravara. La Fidel

Apre PLUSDESIGN, galleria e marchio per il design

A Lambrate-Milano un nuovo spazio dedicato al design contemporaneo e un marchio per la produzione di edizioni limitate di oggetti d'arredo affidati ad artisti e designer con forte vocazione sperimentale. Presto una sede anche a Berlino.

a cura di Redazione, il 14/04/2008

In occasione del Salone del Mobile inaugura martedì 15 aprile 2008 a Lambrate-Milano, in via Ventura 6, e in un secondo momento a Berlino-Wedding, Plusdesign: uno spazio e un marchio dedicati al design contemporaneo con una spiccata componente sperimentale, artistica e di eccellenza.

Plusdesign, progetto di Lilia Laghi e Mariano Pichler

Plusdesign sarà infatti una galleria, ma anche un marchio impegnato nella produzione di edizioni limitate di mobili, lampade e oggetti d’arredo: tutti progetti affidati ad artisti e designer contraddistinti da una forte vocazione sperimentale. Un luogo fisico ma, ancor prima, un luogo di riflessione e di intersezione tra mondi e pratiche diverse del contemporaneo dove il confine fra ricerca artistica e design appare sempre più sottile e sfumato. Alla base del progetto emerge un’idea di contemporaneità forte e aperta, dove design e arte contemporanea trovano un’inedita assonanza.

Dotdotdot. La cultura eleva

Gli artisti che inaugurano Plusdesign

A inaugurare Plusdesign saranno i progetti degli artisti Paolo Chiasera, Alessandro Dal Pont, Anna Galtarossa, Daniel González, Paolo Gonzato, Andrea Sala, Elisa Sighicelli, Francesco Simeti, Simone Tosca, Vedovamazzei, Richard Woods e dei designer Lorenzo Damiani, Dotdotdot, Peter Marigold, Liliana Ovalle, Valentina Ravara, Robert Wettstein.

La sfida di Plusdesign

Intendere il design come “problema aperto” e non come “insieme di soluzioni garantite” è la sfida di Plusdesign, un contenitore che intende mettere a confronto differenti percorsi di ricerca dando vita a produzioni proprie e ospitando prodotti di aziende di prestigio.
Perché far convivere artisti e designer nello sviluppo di progetti di design? Perché gli artisti, quando cercano un impatto fisico diretto con la realtà, spesso incontrano il design sul piano del fare, quale dimensione privilegiata per entrare in contatto con un pubblico di fruitori-attori e metterne in discussione le abitudini, gli usi e i consumi. Perché i designer, nell’intento di verificare la tenuta dell’impianto intellettuale che li sostiene, si incontrano con l’arte sul piano della ricerca ideale.

Zona Ventura, l’area post industriale che accoglie il progetto

La cornice di questo progetto non poteva che essere zona Ventura, l’area post industriale riconvertita dall’architetto Mariano Pichler in un inedito polo dell’arte contemporanea e del design per Milano, vero distretto creativo dove hanno sede importanti gallerie d’arte come Massimo De Carlo, Francesca Minini, Manuela Klerkx, Pianissimo, Zero, la libreria Art Book Milano, la Scuola Politecnica di design e la rivista Abitare.

Non a caso, proprio sopra il cantiere di Via Ventura 6 dove aprirà Plusdesign, si scorge “Homeless Rocket with Chandeliers”, la sorprendente gru-installazione di 30 metri realizzata da Anna Galtarossa e Daniel González. Una monumentale macchina per la costruzione edilizia che, attraverso una visione utopica dell’architettura, diventa una macchina per la produzione dei sogni, funzionante di giorno per i lavori del cantiere e pronta di sera a decollare come un missile verso la fantasia più sfrenata.

Plusdesign anche a Berlino

Dopo l’apertura di Plusdesign in via Ventura, seguirà l’apertura di una seconda sede a Berlino, nell’ambito di un nascituro distretto per l’arte contemporanea che sorgerà nel quartiere di Wedding, limitrofo ai quartieri di Prenzlauerberg e Mitte.

Le parole di Lilia Laghi

Lilia Laghi, con una lunga esperienza professionale maturata nel design di interni, inaugura questa esperienza milanese insieme all’amico Mariano Pichler, nell’intento di incrementare ulteriormente il clima di confronto e di dibattito estetico che da qualche anno connota la “nuova Lambrate”.

La gru-installazione di 30 metri "Homeless Rocket with Chandeliers" realizzata da Anna Galtarossa e Daniel González

“Durante le inaugurazioni in Via Ventura” ricorda Lilia Laghi “mi sono spesso fermata a osservare i visitatori spostare il loro sguardo appassionato da un’opera all’altra, dal mondo di un artista a quello di un altro, partecipando all’energia positiva che quelle sale emanavano. Mi sono spesso chiesta e immaginata come siano le loro case, fra quali mobili e oggetti queste persone appassionate d’arte abitino. Chissà, forse amerebbero sedersi su un divano o appoggiarsi a una consolle disegnati da un artista che amano o da un designer coraggioso? Così, quando Mariano Pichler mi ha chiesto di mettermi in gioco con Plusdesign, ho accolto la sua proposta con entusiasmo, affascinata dalla portata progettuale e culturale di quest’idea e dall’atmosfera di ricerca, concorrenza e insieme solidarietà che si respira in zona Ventura”.

Chi è Lilia Laghi

Lilia Laghi ha una lunga esperienza nel campo del design e dell'arredamento. Titolare per molti anni di un grande showroom con prodotti delle principali aziende italiane e internazionali, possiede una conoscenza diretta e approfondita del mercato, arricchita dall’attività come interior designer a partire dal 2003.

Chi è Mariano Pichler

Mariano Pichler, nato a Mezzocorona, è architetto e attento collezionista d’arte contemporanea, da sempre coniuga questa passione con l’attività professionale. Nel 2000 comincia un’importante opera di riqualificazione urbana nel quartiere industriale di Milano-Lambrate dando vita a un nuovo polo dell’arte, del design e dell’architettura per Milano. Progetto pilota tutt’ora in espansione, Lambrate fa da modello a successivi interventi in altre zone periferiche di Milano e prossimamente a Berlino.

Info

  • PLUSDESIGN
    Inaugurazione: martedì 15 aprile, ore 19
    16 – 21 aprile 2008, ore 12-22
  • Lambrate, Milano
    Via Ventura 6
  • Progetto di:
    Lilia Laghi e Mariano Pichler
  • Info:
    info@plusdesigngallery.com
    Plusdesign

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader