Eventi » VOTE FOR WOMEN

Berty Skuber, “eres”, 2004/2008, 12 Collages di francobolli, 12x18 cm.

VOTE FOR WOMEN

Alla kunst Merano arte un’esposizione che propone un viaggio nel tempo attraverso la storia delle donne ed insieme un’analisi artistica del presente

a cura di Redazione, il 11/04/2008

«L'era delle donne: utopia o realtà?». La mostra "Vote for Women", che inaugura oggi e aprirà al pubblico domani negli spazi espositivi di kunst Merano arte, mette in luce alcuni punti di intersezione tra politica e arte, storia e presente, norme sociali e ribellione individuale.

In Italia il diritto di voto alle donne è stato introdotto nel 1945, in Alto Adige nel 1948. Quest'anno, dunque, in occasione del sessantennale di questa ricorrenza, Merano arte ha voluto occuparsi del ruolo e della posizione della donna nella società attraverso un'esposizione interdisciplinare ed invitare, così, i visitatori e le visitatrici a percorrere un viaggio nel tempo attraverso la storia della donna.

Storia: La questione femminile dall'antichità fino al presente

VALIE EXPORT, “Body Sign A”, 1970, fotografia in bianco e nero, 138 x 89 cm., tiratura: AP 1. Foto: Gertraude Wolfschwenger (c) VALIE EXPORT, Courtesy Charim Galerie, Vienna

Uno sguardo d'insieme di taglio storico-documentaristico rende visibili i principi ed i temi fondamentali della storia di genere e della questione femminile dall'antichità fino al presente.
Al centro di questa parte storica, che si dipana attraverso circa 3000 anni, sta la domanda cruciale sulle limitazioni, sui diritti e sulle possibilità delle donne nelle diverse epoche. Alla fine di questo viaggio nella storia delle donne si è in grado di ricostruire un quadro approfondito del movimento femminile nel 20° Secolo e dei successivi cambiamenti nella posizione sociale delle donne.

Arte: la posizione sociale e l’identità della donna nelle opere in mostra

Le opere delle artiste contemporanee internazionali costituiscono il polo opposto rispetto alla visione storica. Nella mostra si possono vedere i lavori della fase artistica iniziale dell'arte femminista di VALIE EXPORT e Adrian Piper, ma anche opere che sono state concepite espressamente per questa esposizione, come quelle delle artiste altoatesine come Julia Bornefeld e Berty Skuber, così come le spettacolari e pluripremiate produzioni video di Vanessa Beecroft e Pipilotti Rist.

La posizione sociale della donna e i diversi modelli di ruoli sono posti al centro della produzione di queste artiste. Le norme sociali, i valori e le aspettative, che si riflettono sulla coscienza di sé e influenzano l'identità e il comportamento delle donne, vengono messi in discussione dalle artiste. Nella mostra trovano spazio, però, anche posizioni non convenzionali: alcuni lavori mostrano come le donne spesso non si attengano alle regole sociali e rompano con consapevolezza i modelli tradizionali.

Uno spazio per l'autodeterminazione

Alla luce dello sviluppo storico in direzione dell'emancipazione e seguendo il percorso tra le opere esposte la mostra crea uno spazio per l'autodeterminazione della donna. "Vote for Women" si rivolge alle stesse donne per cambiare le regole del gioco invece che adattarsi ad esse e le invita ad oltrepassare, attraverso l'autocoscienza e la tenacia, le tradizionali barriere in ambito artistico, sociale e politico.

Vanessa Beecroft, “VB 48 Palazzo Ducale, Genova”, 2001, Videodocumentazione della performance, durata circa 2 h, Courtesy Lia Rumma, Milano

Artiste partecipanti a “Vote for Women”

Vanessa Beecroft (I), Julia Bornefeld (D), VALIE EXPORT (A), Parastou Forouhar (IR), Stefanie Klingemann (D), Zilla Leutenegger (CH), Lisa Milroy (CA), Adrian Piper (USA), Pipilotti Rist (CH), Berty Skuber (I) e Letizia Werth (I).

Il catalogo della mostra

È disponibile un catalogo bilingue della mostra in due volumi. Il volume che affronta la parte storico-documentaristica contiene testi delle storiche Verena Lösch (Merano), Alessandra Spada (Bolzano), Milena Cossetto (Bolzano) e Marlene Huber (Bolzano).
Il catalogo artistico comprende testi di Valerio Dehò (Bologna), Hanne Loreck (Amburgo) e Anne Schloen (Colonia).

    Scheda Tecnica

  • “VOTE FOR WOMEN”. Mostra collettiva
    dal 12 aprile al 29 giugno 2008
    Inaugurazione: venerdì 11 aprile, ore 19.30
  • kunst Merano arte - edificio Cassa di Risparmio
    Merano (BZ), Portici 163
  • Ideatore:
    Julia Unterberger
  • Curatore:
    Anne Schloen
  • Orario di apertura:
    mar-dom, ore 10-18; lun chiuso
  • Biglietti:
    Intero € 4,50; ridotto € 3 (anziani, studenti e gruppi)
    Visite guidate: intero € 2; ridotto € 1,50 (solo su prenotazione)
  • Catalogo:
    Skarabeus Edizioni, Innsbruck/Bolzano
  • Info:
    kunst Merano arte
    Tel. (+39) 0473 212643 - Fax (+39) 0473 276147
    info@kunstmeranoarte.org

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 11/04/2008

SPECIAL / Vote for Women: le sezioni della mostra

"Vote for Women", la mostra collettiva che apre i battenti sabato 12 aprile alla kunst Merano arte, ruota intorno a due assi, distinti ma complementari: una sezione artistica ed una storica, con le opere delle artiste contemporanee internazionali a costituire il polo opposto rispetto...