Mostre » TREVOR GOULD. Four rooms

Trevor Gould. The clown complex Prudence

TREVOR GOULD. Four rooms

Negli spazi della Marena Rooms Gallery dipinti, sculture e wall paintings site specific dell’artista nativo di Johannesburg

a cura di Redazione, il 15/04/2008

La galleria torinese Marena Rooms Gallery conferma la volontà di esplorare il panorama artistico internazionale, proponendo dal 17 aprile 2008 la mostra personale – a cura di Monica Trigona – “Four rooms” dell’artista Trevor Gould, nativo di Johannesburg che ormai da anni vive in Canada, a Montréal.

L’arte di Trevor Gould

Gould, uno dei più originali scultori ed artisti d’installazione, con la particolare qualità enigmatica che caratterizza i suoi personaggi e con i suoi tipici animali dalle dimensioni reali, nel corso della sua carriera ha calcato scenari importanti, dal Musée Gassendi di Dign-les-Bains, Francia, che nel 2004 gli ha dedicato una personale, al Musée d’art contemporain de Val-de-Marne, Francia, dove si è da poco conclusa la mostra collettiva “Stardust”, al Filatoio di Caraglio, dove tra il 2003 e il 2004, ha esposto le sue opere nella mostra “Confini” a cura di Andrea Busto, per citare solo qualche nome.

I suoi racconti, lirici e drammatici allo stesso tempo, intrisi di suggestioni evocative e di riflessioni sui rapporti socio-culturali esistenti, sono sempre aperti alle più svariate interpretazioni, che, comunque, nascono da una matrice ideologica comune: il legame innato tra l’uomo, con le sue caratteristiche ontogenetiche e culturali, e l’alterità animale tutta. Gould parla della realtà attraverso temi ricorrenti, come quello dell’appropriazione, del potere e della rappresentazione.

In mostra dipinti, sculture e wall paintings site specific

In galleria, oltre ai cinque dipinti della serie “Philosophies last stand”, dove la riflessione sull’identità umana viene amplificata dall’uso di un acquerello vibrante e instabile come le identità rappresentate, sono presenti le sculture di uno scimpanzé violato, da chissà quale aggressione contemporanea, e un uomo dagli innumerevoli volti, sintomatico di una coscienza di sé vaga ed incerta da una parte, ma anche acuta e separativa dall’altra.
La mostra è completata da wall paintings site specific studiati e creati ad hoc dall’artista per il progetto Four rooms alla Marena Rooms Gallery.

Scheda Tecnica

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader