Eventi » FotoGrafia-Festival Internazionale di Roma

Leonie Purchas, Jake, 2007

FotoGrafia-Festival Internazionale di Roma

“Vedere la normalità. La fotografia racconta il quotidiano”. Fino al 25 maggio la capitale ospita la settima edizione della rassegna, con 143 mostre, oltre 30 eventi, 100 location

a cura di Redazione, il 08/04/2008

Si è aperta lo scorso venerdì per proseguire fino al 25 maggio 2008, la settima edizione di FotoGrafia-Festival Internazionale di Roma, realizzato con il sostegno del Comune di Roma, prodotto da Zoneattive, con la direzione artistica di Marco Delogu. Il Festival, che per il terzo anno consecutivo si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, si presenta come l'appuntamento con le proposte più interessanti ed innovative del panorama mondiale, imprescindibile punto d'incontro e di scambio per il sistema internazionale della fotografia. Un Festival sempre più legato alla produzione e alle iniziative special(eventi, premi, lecture) che, al pari delle mostre, trovano un loro spazio e una visibilità. 143 mostre, oltre 30 eventi, 100 location: questi i numeri di FotoGrafia 2008.

Orit Drori Campagna birmana, il funerale di un monaco - Burman country, funeral of a monk

Il tema principale

Un festival per raccontare la vita quotidiana, è questa la scommessa di FotoGrafia 2008. “Vedere la normalità. La fotografia racconta il quotidiano” vuole rappresentare come la fotografia sia lo strumento migliore per la descrizione della vita di tutti i giorni: un ragionamento che parte anche da un voler raccontare la normalità in contrasto con la straordinarietà. Allo stesso tempo, dopo il grande successo della scorsa edizione e il tema “Questione Italiana”, anche in questa edizione il Festival si propone di continuare ad analizzare e promuovere la fotografia italiana.

I luoghi di FotoGrafia

Un Festival particolarmente concentrato, che trova il suo nucleo forte al Palazzo delle Esposizioni, cuore di FotoGrafia 2008,che ospita le mostre più importanti- tutte nuove produzioni presentate in anteprima- oltre ad una ricca programmazione di eventi, proiezioni, letture di portfolio, presentazioni e incontri con protagonisti della fotografia italiana e internazionale. Altra importante new entry è il Macello IV al Mattatoio, gestito da Zoneattive e già contenitore aperto alla sperimentazione e ai nuovi linguaggi con il progetto Enzimi. E' invece una conferma la presenza del Museo di Roma in Trastevere e della Galleria Nazionale d’Arte Moderna.

Carola Redondo (Cile) Daniela & Maida, dalla serie “Fragmentos de instantes”

La collaborazione con repubblica.it

Sempre sul filo del web la collaborazione con repubblica.it che quest'anno si rinnova attraverso l'iniziativa ‘La finestra di fronte’, con la presentazione al Palazzo delle Esposizioni di una selezione delle foto legate al tema della quotidianità, pubblicate sul portale del sito di Repubblica. Dopo le ricerche lungo il litorale, la via Appia e la Sabina presentate nel 2007, il lavoro sul territorio laziale promosso dalla Regione Lazio è partito quest' anno da un workshop, condotto da Olivo Barbieri e David Farrell per dar vita alla mostra collettiva Il cammino della via Francigena,che vede esposti insieme ai loro progetti sulla via Francigena (una via maestra percorsa in passato da migliaia di pellegrini in viaggio per Roma) quelli dei dieci partecipanti al workshop. Luogo d‟esposizione è ancora una volta la GIL, che proprio la mostra del progetto Lazio, Terra “Non tutte le strade portano a Roma” ha riportato in funzione come spazio espositivo di grande fascino e impatto.

Il Premio Internazionale FotoGrafia - Baume & Mercier vinto da Giorgio Barrera

Nel corso dell’inaugurazione è stato presentato anche il progetto vincitore della seconda edizione del Premio Internazionale FotoGrafia - Baume & Mercier, che quest'anno è andato al fotografo italiano Giorgio Barrera, selezionato tra le centinaia di proposte giunte da ogni parte del mondo, legate al tema "Il mio tempo ogni giorno.

Riccardo Venturi Primero Dios! 2008

Il premio è rivolto a tutti i fotografi senza limitazioni e consiste nella realizzazione del concept fotografico vincitore, nella produzione e allestimento della mostra e nella realizzazione del catalogo monografico, oltre alla esposizione nell'ambito dell'edizione 2009 di FotoGrafia. E' invece dedicato esclusivamente ai giovani fotografi latino americani la prima rassegna/premio dei Paesi membri dell'Istituto Italo-Latino Americano. Una selezione dei migliori lavori verrà esposta nella galleria dell'IILA con una mostra dal titolo Día a día. Premio IILA-FotoGrafia e al vincitore assoluto verrà offerto un premio-residenza di un mese a Roma, durante il quale dovrà sviluppare un progetto fotografico sulla città.

Il Circuito del Festival

Sempre più ricco il programma del Circuito del Festival che attraverso il coinvolgimento delle gallerie d’arte, degli Istituti di Cultura, delle Accademie e dei luoghi altri della fotografia (locali, scuole, bar, librerie) diffonde per tutta la città una vera e propria primavera della Fotografia.

Info

  • FotoGrafia-Festival Internazionale di Roma
    fino al 25 maggio 2008
  • Info line:
    Tel. (+39) 06 70473525
  • FotoGrafia-Festival Internazionale di Roma
  • E’ prevista una riduzione del costo del biglietto per le mostre di FotoGrafia al Palazzo delle Esposizioni per coloro che si iscriveranno al Club Zoneattive sul sito del Festival.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 08/04/2008

SPECIAL / FotoGrafia: spazio ai giovani

FotoGrafia si conferma sempre di più un Festival dedicato alla giovane fotografia emergente, offrendo un panorama delle esperienze artistiche contemporanee e delle ricerche più attuali attraverso un'attenta selezione delle proposte più interessanti e innovative. ...