M » Marchi, Alexandre

Alexandre Marchi. Marocco

Marchi, Alexandre

a cura di Redazione, il 02/04/2008

Nato il 23 maggio 1975 a Essey-lès-Nancy, scopre la passione per la fotografia all’età di 12 anni. A 19 anni, nel 1994, entra in relazione con l’Agenzia Gamma. Si appassiona rapidamente al fotogiornalismo e comincia a sviluppare un approccio personale fatto di inquadrature molto strette, mirando a ottenere direttamente cliché nitidi che non vengono ritoccati in alcun modo. Capisce che nel fotogiornalismo “tutto risiede nello sguardo, nella sensibilità dell’approccio e nel saper quando scattare”. Nel 1994 comincia a collaborare con una piccola agenzia di stampa e, in seguito, per Détective, Aujourd’hui en France e Républicain Lorrain.

Nel 1996 abbandona la carriera di giornalista freelance e decide di passare all’Est Républicain. D’istanza a Nancy stringe legami di amicizia con pompieri e poliziotti di cui racconta, con vivide immagini, le storie difficili. Marchi adora infatti il clima così singolare dei commissariati e delle caserme dove la realtà è più sordida e quindi più vera.

Dal 1999 l’Agenzia Gamma lo chiama regolarmente: segue così l’affare Sedrati che gli consente di farsi conoscere anche all’estero. Il terremoto in Turchia, le violenze urbane, l’influenza aviaria, sono solo alcuni dei suoi reportage pubblicati e divenuti famosi in quegli anni.
Nel 2001 parte per l’Albania dove, nel bel mezzo della crisi energetica e politica, incontra la sua futura moglie, come lui, giornalista.
Nel 2006 le fotografie del vecchio presidente Chirac vengono pubblicate sulle copertine di molte riviste francesi tra cui l’Express e il Point.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader