Special » VICEVERSA: I dipinti di un critico presentati dagli artisti

Paolo Manazza,To break step (d'aprés de Kooning), 2006, olio su tela 70 x 90 cm

VICEVERSA: I dipinti di un critico presentati dagli artisti

“20 opere di Paolo Manazza dal 2005 al 2008”. Alla Fondazione Maimeri di Milano artisti come Giovanni Frangi, Federico Guida, Rosalinda Celentano e Leonida De Filippi giudicano le opere del celebre critico

a cura di Redazione, il 31/03/2008

I critici che dipingono e gli artisti che fanno i curatori. Questo divertente ribaltamento dei ruoli ha all’attivo decine di casi in tutto il mondo, Stati Uniti in testa. In Italia è la prima volta che accade ufficialmente. Paolo Manazza, esperto di economia dell’arte, scopritore di neo-talenti e curatore di mostre, espone una ventina di suoi quadri realizzati dal 2005 a oggi. Lo fa presso la Fondazione Maimeri a Milano dal 2 al 10 aprile.

Il Manifesto di “Viceversa” firmato da numerosi artisti, tra cui Luca Pignatelli e Chiara Dynys

Per presentare i suoi lavori ha deciso di armare con la penna la mano di artisti italiani contemporanei, che per un giorno si sono trasformati in critici: personaggi come Giovanni Frangi, Federico Guida, Rosalinda Celentano e Leonida De Filippi - tra gli altri- si sono cimentati in brevi scritti ironici e graffianti sull’inedita versione di Manazza alle prese con tele e pennelli. Non solo, l’allegra brigata ha deciso di firmare il Manifesto di "Viceversa", il titolo scelto per questa mostra. Un sintetico e provocatorio proclama sulle necessità per far meglio circolare l’energia artistica nel nostro Paese. Questo singolare Manifesto è stampato in 2000 copie al posto del catalogo e vi hanno aderito numerosi artisti tra cui anche Luca Pignatelli e Chiara Dynys.

Paolo Manazza, You hurt me, 2008, olio su tela di lino, 120 x 80 cm

Paolo Manazza, parlando del suo lavoro, commenta:

«Tutto è cominciato con le tonalità dei “rosa”. Quelli di de Kooning. Univo praticamente l'informale americano a quello italiano in una sorta di ideale congiunzione tra l’astrazione statunitense e quella europea, saltando tra gli anni Quaranta sino ai Novanta del secolo scorso. Ho scelto di organizzare questa mostra per presentare le mie ricerche ma soprattutto per divertirmi. Per questo l’ho fatto insieme ad alcuni tra gli artisti italiani che amo e a cui sono legato non solo per occasioni di lavoro ma da grande amicizia e stima».
Leggi il commento di Paolo Manazza

Il ricavato della mostra sarà diviso con gli amici e colleghi firmatari del manifesto per acquistare colori e pennelli

Paolo Manazza

Per rimarcare lo spirito innovativo dell’iniziativa, Paolo Manazza - che negli anni scorsi ha già venduto alcuni suoi dipinti in aste - ha deciso che il ricavato della mostra servirà per acquistare materiale pittorico (colori e pennelli) da dividere con gli amici e colleghi firmatari del manifesto. I prezzi delle opere esposte variano da 500 a 3000 euro a seconda del formato.

I commenti semi-seri sono di Daniela Cavallo - Rosalinda Celentano - Vanni Cuoghi - Leonida De Filippi - Giovanni Frangi - Federico Guida - Alessandro Papetti - Alessandro Spadari, oltre a un contributo di Mimmo Di Marzio.

Scheda Tecnica

  • “VICEVERSA: I dipinti di un critico presentati dagli artisti”.
    20 opere di Paolo Manazza dal 2005 al 2008
    dal 2 al 10 aprile 2008
    Inaugurazione: martedì 1 aprile, ore 19-24
  • Fondazione Maimeri
    Milano, corso Colombo 15
  • Orario di apertura:
    tutti i giorni, ore 10-19; dom chiuso
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Info:
    Tel. (+39) 02 87391016
    info@fondazionemaimeri.it
    Fondazione Maimeri

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 22/12/2006

Paolo Manazza indaga sulle finalità dell’arte dopo l’11 settembre

Diversamente dal consueto, impieghiamo questo spazio per segnalare non una mostra o un evento artistico, bensì un libro, che crediamo possa interessare molti lettori perché affronta un tema intellettualmente complesso ma affascinante, e lo fa con acume e chiarezza in meno di ottanta pagine di ...