Special » Natacha Nisic. L’épreuve de la mémoire

Natacha Nisic. La porte de Birkenau, 2004, still da video

Natacha Nisic. L’épreuve de la mémoire

L’artista francese presenta i suoi lavori fotografici e video sui campi di sterminio, in occasione di una conferenza al MLAC per la serie di iniziative MasterClass / Incontro con l’artista

a cura di Redazione, il 28/03/2008

Martedì 1 aprile 2008 alle ore 12 si terrà presso il MLAC – Museo Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Università di Roma “La Sapienza”, l’incontro L’épreuve de la mémoire, in occasione del quale l’artista Natacha Nisic presenterà i suoi lavori fotografici e video.

La ricerca di Natacha Nisic

La ricerca di Natacha Nisic verte su una riflessione che ha per oggetto la temporalità e i meccanismi della memoria. Adoperando sia il mezzo fotografico che quello filmico, l’artista volge la sua attenzione alle dinamiche di singole comunità, quali ad esempio quelle dell’industria tessile della Francia settentrionale, e ad eventi storici drammatici, primo tra tutti l’Olocausto.

"La porte di Birkenau", video dedicato alla tragedia dei campi di sterminio

Alla tragedia dei campi di sterminio è legato il video La porte di Birkenau (2004, 2’54’’), realizzato per il Memoriale della Shoah di Parigi; la ripresa dell’arco monumentale e dei binari avviene con moto a ritroso, utilizzando la tecnica del transtrave, figura retorica del linguaggio cinematografico che dà l’impressione di un tempo sospeso, facendo avanzare la telecamera mentre lo zoom arretra. La sensazione ottica destabilizzante si fa metafora della condizione dei prigionieri all’interno del campo, suggerendo “l’impossibilità di uscire e di entrare” (A. Becker, testo in catalogo di Effroi).

Nel corso dell’incontro al MLAC, l’artista presenterà inoltre i lavori esposti in occasione della mostra Effroi al Musée Zadkine di Parigi (giugno-ottobre 2005), documentazione fotografica e video realizzata durante le visite ai campi di sterminio in Polonia, tra il 2003 e il 2005.

MasterClass/Incontro con l’artista

L’incontro è realizzato nell’Università, come MasterClass/Incontro con l’artista, coordinato con la rassegna Contemporanea, curata da Guido Barbieri e Oscar Pizzo. Il giorno successivo, mercoledì 2 aprile 2008, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, sarà possibile assistere alla videoproiezione de La porte de Birkenau accompagnata dall’opera di Steve Reich Differents Trains, anch’essa nata da una riflessione sulla crudeltà dei campi di sterminio. In tale occasione, il compositore sarà presente alla regia del suono.

Note biografiche di Natacha Nisic

Natacha Nisic nasce a Grenoble nel 1967. Studia arte all'École Nationale Superieure des Arts Decoratifs di Parigi dal 1986 al 1990 e cinema, alla Deutsche Film und Fernseh Akademie di Berlino (1989-91) e alla Femis di Parigi (2004). Ha partecipato a numerose mostre in Francia, in Italia, in Giappone, in Germania ed in Canada. Attualmente è artista/residente dell'Accademia di Francia a Roma - Villa Medici.

Chi interviene alla conferenza

Intervengono alla conferenza Simonetta Lux - Docente di Storia dell’arte contemporanea presso l’Università La Sapienza di Roma e Direttrice del MLAC; Anna Cestelli Guidi - Responsabile Ufficio Organizzazione Mostre Fondazione Musica per Roma; Domenico Scudero - Docente di Metodologie Curatoriali presso l’Università La Sapienza e Curatore del MLAC; Annette Becker, Docente di Storia contemporanea presso l’Université Paris X; Alberto Mieli, testimone sopravvissuto al campo di concentramento di Auschwitz e Mathausen.

L’incontro è realizzato in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma e con il contributo della Regione Lazio per le ricerche in “Applicazione nuove tecnologie multimediali arte contemporanea”, su progetto scientifico del direttore Simonetta Lux e per la realizzazione del curatore del MLAC Domenico Scudero.

Scheda Tecnica

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader