Mostre » Girolamo Lania, uno dei protagonisti di via Margutta

Girolamo Lania. Bambini al teatrino delle marionette al gianicolo

Girolamo Lania, uno dei protagonisti di via Margutta

La Galerie de paris di Roma dedica una mostra al grande artista calabrese scomparso nel 2006

a cura di Redazione, il 12/03/2008

La Galerie de Paris, a via Margutta, accoglie dal 15 al 29 marzo 2008 la mostra personale postuma di Girolamo Lania, pittore, incisore, scultore che prese parte alla stagione artistica della storica via romana negli anni Sessanta e Settanta.

Una vita dedicata all’arte e all’insegnamento

Girolamo Lania ha dedicato la sua vita alla pittura condividendola con l'amore per l'insegnamento. La pittura per Lania è stata il mezzo per tramandare i sentimenti più veri e connaturati nelle poetiche dei Macchiaioli, utilizzando una tecnica pittorica eloquente che rende i soggetti delle tele autentici e figure poetiche. Alla fine degli anni Cinquanta inizia la sua attività espositiva che s'intensifica nel 1962, anno in cui prende parte alle mostre del "Gruppo internazionale della tavoletta", opere di piccolo formato, promosse dalla Galleria San Marco in via Margutta.

L’opera di Lania

Le opere di Lania conservano nel tempo la freschezza descrittiva, grazie all'abitudine di fare studi preparatori anche en plein air nei quali ritrae la realtà quotidiana dell'Italia e della sua gente. Le tele sono principalmente ambientate a Roma e nelle località balneari della costa Laziale ed a Ischia: i bambini al Gianicolo ipnotizzati dal teatrino delle marionette, i pescatorelli di Ischia e di Fiumicino, le mamme con i figli, la gente di piazza di Spagna, gli hippies anni Settanta che vendono le collanine sulla scalinata di Trinità dei Monti e poi Roma e i suoi monumenti. Predilige i rioni, i mercati e le carrozzelle, senza per questo essere mai un provinciale.

Dalle pennellate dense e corpose sostenute da una gamma di tonalità calde e fauves, a partire dagli anni '70, Lania stempera la sua tavolozza in colori freddi, stesi con la spatola, creando atmosfere crepuscolari intimamente relazionate a teneri momenti contemplativi e poetici.

L'uomo è spesso al centro delle sue composizioni, create con un gioco di ombre e di luci e con un uso sapiente del colore che va a comporre ed a scomporre le forme, le sagome, i tratti espressivi e gli sfondamenti prospettici. Nella sua opera l'artista ha trasmesso una serena e delicata visione del quotidiano, pur conscio dei mutamenti della società italiana e del ruolo dell'arte.

Scheda Tecnica

  • “Girolamo Lania, uno dei protagonisti di via Margutta”
    dal 15 al 29 marzo 2008
    Inaugurazione: sabato 15 marzo, ore 18.30
  • Galerie de Paris
    Roma, via Margutta 53 a/b
  • Orario di apertura:
    lun-sab, ore 11-13 e 16.30-19.30. Altri orari possibili su appuntamento.
  • Organizzazione e ufficio stampa:
    Carlotta Degl'Innocenti - cell. 328 1814668
    carlotta.arte@gmail.com
  • Info:
    Tel. e Fax (+39) 06 3207969

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 11/03/2008

Lania, Girolamo

Girolamo Lania nasce a Cittanova, in provincia di Reggio Calabria, nel 1914, muore a Roma nel 2006. Segue corsi alla Scuola del nudo presso l'Accademia delle Belle arti di Roma. Negli anni Sessanta pratica la tecnica dell'incisione prima presso lo studio di Giulio Bars, poi all'...