Eventi » TheGreenEyl. Appeel

TheGreenEyl. Appeel

Al “rialtosantambrogio” di Roma un’installazione site-specific interattiva del collettivo berlinese, quarto appuntamento della rassegna “Urban Portraits”

a cura di Redazione, il 21/02/2008

Inaugura sabato 23 febbraio, negli spazi espositivi interni ed esterni del centro culturale rialtosantambrogio di Roma, l’installazione site-specific interattiva “Appeel”, opera del collettivo berlinese The GreenEyl. La mostra (che apre al pubblico lunedì 25 febbraio) rappresenta il quarto appuntamento della rassegna Urban Portraits ideata e curata da Fabio Campagna.

The GreenEyl è formato da quattro artisti impegnati fin dal 2003 nell’analisi di nuovi codici d’interazione, attraverso l’allestimento di dispositivi urbani aperti all’inclusione di tecnologie new-media.

Centinaia di adesivi geometrici per creare un dialogo “fisico” tra gli spazi

“Appeel” è, nello specifico, una membrana “fluida”, composta da centinaia di adesivi geometrici, che, collocata sulle vetrate degli ambienti prospicienti il cortile, attiva con la sua texture modulare un dialogo “fisico” fra gli spazi interni e quelli esterni del rialtosantambrogio mettendo in scena una poetica costruita dalle luci e dalle ombre, dai pieni e dai vuoti della sua trama.

Adesivi che, rimossi dai fruitori e ricollocati “arbitrariamente”, contribuiranno a disegnare un nuovo spazio relazionale alterando la percezione abituale dei luoghi. “Appeel” si presenta dunque come un elegante strumento concettuale che, aprendosi all’elaborazione di nuovo sistema relazionale fra i soggetti e gli oggetti coinvolti, oggettivizza una propria personale “pratica del caos” indirizzata alla ri-scrittura di una “meravigliosa” mappa 1 a 1 del luogo pubblico.

Il collettivo berlinese “The GreenEyl”

The GreenEyl è un collettivo berlinese composto da Richard The, Gunnar Green, Frédéric Eyl e Willy Sengewald. Attualmente Richard The e Gunnar Green risiedono rispettivamente a New York e a Londra.
Le loro installazioni urbane includono abitualmente nuovi media come nel lavoro The Parasite dove un proiettore, collegato ad una video-camera e istallato all’esterno di un vagone della metropolitana di Berlino, trasformava i tunnel sotterranei in una realtà straniante e surreale.

La rassegna “Urban Portraits”

La rassegna Urban Portraits, ideata e curata da Fabio Campagna, nel corso del 2007 ha presentato tre mostre-evento: irobo@rialto di Fupete il 12 gennaio 2007, TXTual Healing di Paul Notzold il 2 marzo 2007, e Midas di FATANDSOWHAT il 6 aprile 2007.

Urban Portraits intende individuare, nella scena della street-art internazionale, quelle poetiche installative che, inserite nel tessuto urbano e nei suoi spazi pubblici (centri sociali, club, spazi non convenzionali), possano operare una decostruzione identitaria del luogo ponendosi come nuovi dispositivi comunicazionali.

La nuova soluzione espositiva per la stagione 2008

Per la stagione 2008 di Urban Portraits è stata adottata una nuova soluzione espositiva. Anziché intervenire solo negli spazi del primo piano del rialtosantambrogio, le opere saranno installate anche nel giardino della corte interna del centro culturale.

Si apre dunque un nuova piattaforma pubblica/privata di comunicazione e di socializzazione: il giardino diventa contenitore di progetti installativi site-specific. La scelta del cortile come nuovo spazio espositivo inoltre garantirà una continuità temporale agli interventi realizzati dagli artisti.

Il prossimo appuntamento di Urban Portraits sarà sabato 8 marzo 2008 con 3ttman (Spagna/Francia).

    Scheda Tecnica

  • TheGreenEyl. “Appeel”
    dal 25 febbraio al 7 marzo
    Inaugurazione: sabato 23 febbraio, ore 22.30 (in coincidenza con la serata “24carat night - funk in the ghetto”)
  • Curatore:
    Fabio Campagna
  • rialtosantambrogio
    Roma, via di S. Ambrogio 4
  • Orario di apertura:
    lun-sab, ore 16-20
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Info:
    Tel. (+39) 06 68133640
    info@rialtosantambrogio.org
    rialtosantambrogio

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader