Eventi » LodolAriston. Marco Lodola a Sanremo

Il manifesto di LodolAriston

LodolAriston. Marco Lodola a Sanremo

Sculture dell’artista pavese, fra cui opere luminose di grandi dimensioni, saranno disposte davanti al Teatro Ariston e al casinò per la 58ª edizione del Festival della canzone

a cura di Valentina Redditi, il 20/02/2008

Si inaugura lunedì 25 febbraio, in occasione della 58a edizione del Festival di Sanremo, l’istallazione dell’artista Marco Lodola dal titolo “LodolAriston”. Saranno quattordici le sculture luminose di grandi dimensioni collocate davanti alla facciata del teatro e quattro sculture disposte all’entrata del casinò della città dei fiori, che alle ore 18 prenderanno vita accendendosi e creando così un dialogo tra i due luoghi simbolo della kermesse.

L’universo di Marco Lodola

“LodolAriston” nasce dall’idea di creare una sorta di “colonna visiva”, di “musica da guardare” che accompagni e interagisca con le emozioni dello spettatore. Da sempre Lodola si contraddistingue per il suo modo di esprimere il suo lavoro. L’artista è sempre alla ricerca di un linguaggio universale che possa raggiungere tutti, attuando un programma di «cosmesi urbana, in modo che l’arte possa arrivare a tutti ed entrare concretamente nel quotidiano», come dichiara lo stesso artista.

Quest’opera è un occasione in più per avvicinarsi al suo mondo fatto di un universo immateriale contornato da luci, cavi e materie plastiche, scheletri al neon, fiori di plexiglass, figure senza volto di ballerini e musicisti, che per questa occasione illumineranno fino a maggio la facciata del Teatro Ariston e l’entrata del Casinò sottolineando che per la prima volta porteranno il segno dell’intervento di un artista visivo. Da sempre l’arte di Lodola occupa fisicamente lo spazio, invadendo territori non suoi, rompendo le reti di protezione per trarne ogni volta nuovi impulsi e stimoli creativi.

Il teatro Ariston e Marco Lodola

Marco Lodola, Ballerini, particolare dell'installazione LodolAriston

La sede storica del Festival della canzone italiana rappresenta per l’artista il luogo per eccellenza della cultura pop, ma anche la possibilità di contaminare la sua arte con la musica, esperienza che ha sempre ricercato collaborando, anche in passato, con vari musicisti fra i quali i Timoria, gli 883 di Max Pezzali, Jovanotti e Renzo Arbore. Le opere di Marco Lodola appartengono ad un luogo della fantasia e della memoria dove si dipingono le note e si suonano i colori: «Ho sempre pensato alla musica come una forma artistica dinamica di cui mi sono appropriato» spiega Lodola «suoni e immagini sono due universi che si sovrappongono dando vita ad una magica sinestesia».

Arte, musica e poesia: gli inediti di Alda Merini e un catalogo a forma di 33 giri

Per questa occasione la nota Alda Merini ha composto appositamente tre poesie frutto della collaborazione tra le diverse tipologie di arte. L’evento è accompagnato da un catalogo di Luca Beatrice, nato dalla collaborazione con Sergio Pappalettera, che ha curato tra l’altro la regia di Lodolite, il video allegato che contiene gli ultimi lavori di Marco Lodola.

Il volume avrà la forma di una custodia di trentatrè giri per coniugare le due passioni di Lodola: l’arte e la musica. Tra i diversi interventi in esso contenuti, quelli di Max Pezzali; Red Ronnie; Renzo Arbore; Omar Pedrini; Jovanotti; Andy dei Bluvertigo; Ivan Cattaneo; Aldo Busi; Paolo Belli; Syria, oltre a due testi inediti di Claudio Cecchetto e Piero Chiambretti.

Quest’ultimo scrive: «I corpi elettrici di Marco Lodola sono elettricità e felicità. E poi a me piacciono le stesse cose che piacciono a Lodola: la pubblicità, le pin-up, il futurismo, Depero, Matisse ma anche il Beato Angelico, le plastiche, gli schizzi al neon, il KW trasparente a basso voltaggio. Lasciatemi divertire con le sculture di Lodola.»

Scheda Tecnica

  • “LodolAriston”
    dal 25 febbraio all'1 maggio 2008
    Inaugurazione: lunedì 25 febbraio, ore 18
  • Teatro Ariston
    San Remo (Imperia), Corso Giacomo Matteotti 107
  • Info:
    Tel. (+39) 018 4507070
    marco_lodola@alice.it
    Teatro Ariston
    Sito web di Marco Lodola
  • Ufficio Stampa:
    Delos
    di Annalisa Fattori e Paola Nobile
    via Marco Formentini, 10 - 20121 Milano
    Tel. (+39) 02 8052151 – Fax (+39) 02 8052386
    delosmi@tin.it
    Delos

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 16/02/2008

Lodola, Marco

Marco Lodola è nato a Dorno (Pavia). Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Firenze e di Milano, e conclude gli studi discutendo una tesi sui Fauves, che con Matisse saranno un punto di riferimento per il suo lavoro, come anche Fortunato Depero ed il Beato Angelico....

a cura di Redazione, il 27/11/2007

SmoothArt, disegni originali di Marco Lodola

Una selezione di disegni originali di Marco Lodola sarà al centro di un’esposizione che inaugura giovedì 29 novembre alla Bel Art Gallery di Milano. Si tratta di veri e propri bozzetti preparatori che preludono alle sculture luminose o ai lavori in smalto e perspex, in cui l’artista definisce ...