Mostre » Beate Treptow alla Zitadelle di Berlino

Particolare di un'opera di Beate Treptow © Zitadelle-FB Kultur

Beate Treptow alla Zitadelle di Berlino

Nella mostra intitolata "Ausgegraben", disegni e collage dell'artista tedesca affrontano il tema dell'archeologia come metafora

di Valentina Braschi, il 30/01/2008

Dal 31 gennaio 2008 sarà presentata alla Zitadelle di Berlino la mostra "Ausgegraben" di Beate Treptow, che presenta disegni e collage dell'artista intorno al tema dell'archeologia.

Il processo creativo della Treptow paragonato ad uno scavo archeologico

Ma la Treptow non realizza le sue opere facendo veri e propri scavi – il titolo della mostra vuole fare riferimento al metodo di realizzazione, al processo creativo attraverso il quale nascono le sue composizioni.

"All'inizio c'è un forte interesse per uno o più oggetti – per la materia, per la forma – ed inizio a disegnare" dice l'artista. Attraverso il disegno degli oggetti, spesso trovati per caso e dovunque, comincia lo studio dettagliato – l'esplorazione che porta oltre la semplice riproduzione del visibile. La ricerca dell'artista si allarga raccogliendo tutte le informazioni reperibili sull'oggetto in questione, dalla sua funzione al suo luogo di ritrovamento.

I disegni preparatori nello studio dell'artista vengono elaborati, frammentati e ricongiunti. In questo modo nascono i collage, che vengono rielaborati con pennello e colori.

Gli studi all'Accademia delle Belle Arti di Berlino e numerosi viaggi nel background dell'artista

Beate Treptow, nata nel 1960, ha studiato dal 1980 al 1987 all'Accademia delle Belle Arti di Berlino. Dopo numerosi viaggi all'estero – tra l'altro a Parigi e a Trieste – è tornata nel 1996 nella capitale tedesca, dove vive e lavora.
L'artista sarà presente all'inaugurazione.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader