Eventi » YARD. Allan Kaprow_Art as life

Allan Kaprow. Yard. Martha Jackson Gallery (New York, 1961)

YARD. Allan Kaprow_Art as life

Dal 19 gennaio alla Loggia della Mercanzia di piazza Banchi di Genova l’Environment di Allan Kaprow

a cura di Redazione, il 17/01/2008

“Il termine Enviroment si riferisce ad una forma d’arte che coinvolge l’intera stanza (o uno spazio esterno) che circonda lo spettatore e del quale fa parte ogni materiale comprese luci, suoni e colori” (A. Kaprow, 1962).

Gli Environment di Allan Kaprow

Gli Environment sono spazi ideati da Allan Kaprow, in cui il pubblico è chiamato a intervenire direttamente sui materiali, non semplici installazioni, poiché in continuo mutamento: “l’Installazione sta all’Environment come la Performance sta all’Happening: forme ritardatarie di prototipi radicali. L’Installazione è scenografica come la Performance è teatrale.

Yard, environment realizzato da Kaprow nel 1961

L’Environment tentava di bypassare la scenografia e il vero Happening di fatto sorpassò il teatro, il che produsse in breve tempo nuovi generi” (A. Kaprow, 1997). L’Environment diventa così uno spazio in cui agire, un ambiente di cui si può “fare esperienza”. Allan Kaprow realizza gli evironments all’inizio degli anni ’60: Yard è stato realizzato per la prima volta nel 1961 a New York, alla Martha Jackson Gallery, dove Kaprow riempì il cortile retrostante la galleria con centinaia di copertoni usati. Lo spazio così trasformato ricordava una discarica più che una galleria d’arte, spiazzando i visitatori che erano invitati a camminare, sedersi, sdraiarsi sulle cataste di copertoni, spostarli a piacimento per poi rimetterli a posto.

Yard divenne un lavoro cruciale nell’opera di Kaprow, per l’uso dissacrante e la messa in discussione dello spazio espositivo. Con questa distesa di copertoni, quasi un moderno giardino industrial-zen, Kaprow suggeriva la capacità dell’artista di confondere i piani e di giocare non solo con l’arte, ma con la vita stessa. Accanto a una dimensione totalizzante e giocosa, c’è anche posto per un atteggiamento ironico nel riutilizzo dei copertoni: rifiuti usati per inquinare il mondo dell’arte, ma anche materiale faticoso da rimuovere alla fine dell’Environment.

"Just doing", workshop di Allan Kaprow a Villa Croce, 12-16 ottobre 1998, foto Mario Parodi, Courtesy Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce

La reinvenzione realizzata a Genova

Nella reinvenzione realizzata dal Museo di Villa Croce con la collaborazione dell’Università degli Studi di Genova (Archivio d’Arte Contemporanea) negli spazi della Loggia della Mercanzia di piazza Banchi centinaia di vecchi copertoni saranno ammucchiati all’interno di una recinzione di assi di legno. Ognuno sarà libero di prenderli, spostarli, camminarvi, sdraiarvisi. L’Environment sarà realizzato nella versione Carpets che consiste nel formare dei “tappeti”, trasportando i copertoni fuori dalla struttura e deponendoli a terra creando vari strati, sfalsati uno sull’altro, fino al loro esaurimento. Le gomme formeranno una specie di pila di tappeti, come in un bazar, richiamando l’uso originario della Loggia. Tutti i visitatori sono invitati ad agire sull’Environment, rimettendo infine i copertoni all’interno dello spazio della recinzione.

Allan Kaprow_art as life, la mostra a Villa Croce

Da ricordare che è ancora visitabile al Museo Villa Croce di Genova (vedi info nella Scheda Tecnica) l'esposizione "ALLAN KAPROW_Art as Life", la prima grande mostra dedicata all’artista dopo la sua morte, avvenuta nella primavera 2006. Curata congiuntamente dall’Haus der Kunst di Monaco e Van Abbemuseum di Eindhoven, sotto l’egida del Kaprow Estate, unica istituzione autorizzata a promuovere e a esporre il lavoro del Maestro, prevede altre 2 sedi europee, Berna e Genova, prima del trasferimento negli USA, a Los Angeles, da cui prenderà le mosse un tour extra-europeo.

Scheda Tecnica

  • Allan Kaprow. "YARD"
    dal 19 gennaio al 10 febbraio 2008
  • Curatori:
    Franco Sborgi, Leo Lecci e Paola Valenti - Università degli Studi di Genova, DIRAS – Sezione
    Arte, ADAC – Archivio di Arte Contemporanea
  • Loggia di piazza Banchi
    Genova
  • Orario di apertura:
    mar-sab, ore 15-19 ; dom e lun chiuso
  • Progettazione e allestimento:
    Geoffrey Hendricks e Pietro Millefiore
  • Calendario completo degli eventi:
    Kaprow
  • Info:
    Tel. (+39) 010 2095978 - (+39) 010 2099755
  • ALLAN KAPROW_Art as Life
    fino al 10 febbraio 2008
    mar-ven, ore 9-18.30; sab e dom, ore 10-18.30; lun chiuso
  • Museo d'Arte Contemporanea di Villa Croce
    Genova, via Jacopo Ruffini 3
  • Info:
    Tel. (+39) 010 585772 - 010 580069 - Fax (+39) 010 532482
    artaslifegenova@gmail.com
    Museo Villa Croce

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader