Mostre » Le “Artisie”... e le altre storie

Le “Artisie”... e le altre storie

Alla Galleria Roma di Siracusa la ricerca artistica di Andrea Latina

a cura di Redazione, il 16/01/2008

Inaugura sabato 19 gennaio, ospitata nei locali della Galleria Roma di Siracusa, la mostra personale di Andrea Latina intitolata “Le ‘Artisie’... e le altre storie”.

L’esposizione conferma l’attitudine filosofica dell’artista originario di Zurigo, ma siciliano d’adozione, approdato alla pittura dopo le esperienze nel campo della computer grafica.

In mostra opere che rappresentano un’indagine del subconscio umano

Nella pittura di Andrea Latina, leggendola in maniera superficiale, vi si potrebbero trovare gli echi del simbolismo o di un certo tipo di surrealismo; ma il suo è, piuttosto, un tentativo di materializzazione e codificazione del subconscio, espresso attraverso un'approfondita indagine della Mente e dell'Anima umana.

Andrea Latina, "L'Io celato"

Le cose che rappresenta con la sua Arte, siano esse persone oppure oggetti, non necessariamente sono uno specchio del quotidiano, del reale, ma ne rappresentano la metafisica 'Essenza'.

L’arte come ponte tra lo stato visibile e lo stato invisibile delle cose

Il suo lavoro trova più affinità con altre discipline quali la Filosofia e la Psicologia. La pittura, così come altre forme d'Arte a cui si dedica, è solamente un mezzo per esprimere i risultati di queste 'indagini': una sorta di ponte tra lo stato visibile e lo stato invisibile delle cose, una proiezione verso i recessi del nostro 'Essere', una frammentazione delle nostre esperienze per utilizzarle in un linguaggio che non ha confini geografici o mentali.

Attraverso le sue espressioni artistiche vuole stimolare riflessioni, affinché ognuno possa ritrovare la sua vera 'Essenza', la giusta collocazione che l'uomo dovrebbe avere nella Natura e nel Cosmo, il sentirsi parte di un 'Tutto' e sentire il 'Tutto' in sé stesso;

Andrea Latina, "Pensieri contorti"

una visione diametralmente opposta a quella che la società massificata e capitalista ci ha abituati ad essere: dei piccoli ingranaggi di un'immensa macchina creasoldi che annulla le singole coscienze a favore di pochi potenti che decidono per gli altri.

L’amore per la grafica digitale e il recente approdo alla pittura

Nato a Zurigo (Svizzera) il 26 febbraio del 1971, ancora giovanissimo Andrea Latina si trasferisce a Palazzolo Acreide, splendida cittadina barocca dell'entroterra siracusano.

L'interesse per l’arte si è manifestato sin dalla sua più giovane età, ma è intorno ai diciotto anni che inizia a produrre le prime opere a china su lucido, che verranno poi esposte nel 1997 in una collettiva con il titolo "Bio memorie" nella Sala San Giacomo di Buscemi (Siracusa).

Negli anni successivi Latina si appassiona alla grafica digitale e, con l'ausilio del computer, rielabora i lavori precedentemente realizzati. Uno di questi, “Il Dubbio”, è stato pubblicato dalla rivista Computer Arts. L’incontro di Andrea Latina con la pittura si concretizza finalmente nel 2006, dopo alcuni anni di pausa dovuti all’attività professionale di web designer.

    Scheda Tecnica

  • Andrea Latina. “Le ‘Artisie’... e le altre storie”
    dal 19 al 29 gennaio 2008
    Inaugurazione: sabato 19 gennaio, ore 18.30
  • Organizzazione e Direzione artistica:
    Corrado Brancato
  • Galleria Roma
    Siracusa, via Maestranza 110
  • Orario di apertura:
    mar-dom, ore 17-20.30
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Info:
    Tel (+39) 0931 746931
    cell. (+39) 338 3646560
    corradobrancato@hotmail.com
    info@galleriaroma.it
    Galleria Roma

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader