R » Regazzoni, Domenica

Regazzoni, Domenica

a cura di Redazione, il 23/08/2008

Domenica Regazzoni nasce in Valsassina nel 1953. Inizia a dipingere nei primi anni settanta frequentando i corsi serali all’accademia di Brera. A poco a poco abbandona la pittura figurativa per passare ad un’impostazione più astratta ed informale.

La ricerca di un punto di incontro tra differenti forme espressive

Dai primi anni novanta la sua opera è volta a cercare un punto d’incontro tra pittura, scultura, musica e poesia, alla ricerca delle intime affinità che legano colore e materia, suono e parola. Nel 1992 illustra per la collana “all’insegna del pesce d’oro” di Vanni Scheiwiller Canto Segreto, una raccolta di poesie di Antonia Pozzi. Nel 1997 è tra gli artisti selezionati al corso internazionale “Libero blu”, organizzato dalla Galleria Blu di Milano.

Le mostre ispirate alle canzoni di Mogol e Lucio Dalla

Negli ultimi anni, ispirandosi alle più poetiche canzoni di Mogol e di Lucio Dalla nascono le mostre “Colore Incanto e Regazzoni&Dalla”. Vengono realizzate esposizioni personali a Tokyo (Center Pint Gallery, Ginza 1997) e in spazi pubblici di numerose città italiane tra cui Bergamo (Centro Culturale S. Bartolomeo, 1996) Milano (Fondazione Stelline 1998), Roma (Complesso del Vittoriano, 2000) e Bologna (ex Chiesa di San Mattia, 2001).

Nel 2000 la mostra in memoria del padre Dante, maestro liutaio, curata da Gillo Dorfles

Nel settembre del 2000 torna a Tokyo per presentare una monografia ispirata alla poesia “Haiku” edita da Viennepierre. Nello stesso periodo, in seguito alla scomparsa del padre Dante Regazzoni, grande liutaio lombardo, nasce l’esigenza di realizzare la mostra “Dal Legno al Suono” (Catalogo Skira, a cura di Gillo Dorfles) ispirata all’arte della liuteria.

L’esposizione, di volta in volta arricchita da nuovi lavori, viene presentata a Firenze (Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, 2003), Milano (Teatro dal Verme, 2004), Lecco (Museo Civico di Villa Manzoni, 2005), Roma (Auditorium Parco della Musica, 2006).

Nel 2008 l'importante esposizione "Lo spartito del sogno"

Prosegue le esposizioni ispirate alla liuteria con “Lo spartito del sogno” (catalogo Compagnia del disegno Milano, a cura di Domenico Montalto, 2006). Nel 2008 la mostra è stata riproposta all’Università Bocconi di Milano e alla Galleria Miyawaki di Kyoto.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 07/01/2008

Domenica Regazzoni. Lo spartito del sogno

Si inaugura lunedì 14 gennaio 2008, presso la Sala Soggiorno dell'Università Bocconi di Milano, la mostra personale “Domenica Regazzoni. Lo spartito del sogno. Opere recenti ispirate all'arte della liuteria”....