Mostre » ORIZZONTI DI SENSO

"Paesaggio", 2000 (cm 50x70), di Enrico Cattaneo, una delle opere in mostra

ORIZZONTI DI SENSO

Sette voci dell’arte contemporanea in una mostra allo Studio Arte Fuori Centro di Roma

a cura di Redazione, il 06/01/2008

Inaugura a Roma martedì 8 gennaio, presso lo Studio Arte Fuori Centro, la mostra collettiva “Orizzonti di senso”, curata da Giancarlo Denti. L'esposizione nasce dalla collaborazione tra lo Studio Arte Fuori Centro di Roma e “la meridiana” centro ricerca e diffusione di arte contemporanea di Agrate Brianza (Milano), e vedrà protagonisti i lavori di sette artisti: Aurelio Andrighetto, Roberto Bernasconi, Giulio Calegari, Gianluigi Castelli, Enrico Cattaneo, Giovanni Ercoli e Alessio Larocchi.

L'orizzonte è l'insieme delle possibilità non ancora esperite che per suo tramite entrano nella sfera della percezione… Questa mostra, che ospiterà i lavori di sette artisti, indaga i modi diversi e personali nei quali l'esperienza dell'arte come frontiera del linguaggio si costituisce in nuovi “orizzonti di senso”.

Aurelio Andrighetto

Aurelio Andrighetto è attratto dal gioco insidioso delle ombre che spinge i corpi tridimensionali verso la loro catastrofe o dissoluzione visiva muove la sua ricerca tra il visibile e l'invisibile.

Roberto Bernasconi

Roberto Bernasconi espone "wORK iN rEGRESS" una piccola tela su cui è scritto in rosso "IGNORA QUESTO BRUTTO QUADRO". Per quanto possibile cercheremo di sottostare a questo categorico imperativo.

Giulio Calegari

Ex itinere 2005/2006.....2019 è il lavoro che Giulio Calegari presenterà in questa occasione. Si tratta di buste sigillate, che non dovranno essere aperte prima del 2019. Nelle buste sono racchiusi momenti del suo percorso: vengono richiamati studi o scoperte etnoarcheologiche, attimi di stupore o luoghi di pensiero.

"Nido dei Ricordi", 2005 di Gianluigi Castelli

Gianluigi Castelli

Gianluigi Castelli, da alcuni anni indaga il rapporto fra uomo e natura, in particolare legato alle dinamiche di “interscambio culturale” tra uomo e mondo animale. Ultimamente il suo lavoro, che in questa occasione verrà esposto, è incentrato su una serie di carte che “raccontano la terra”.

Enrico Cattaneo

Enrico Cattaneo, fotografo professionista dal 1963, a questa attività di documentarista, affianca un'intensa attività di ricerca estetica, […] Nelle sue opere conserva quella dimensione lieta dell'indagine estetica che risale all'epoca delle Avanguardie Storiche e che poi si è ritrovata anche in quelle più recenti del Noveau Realisme o dell'Arte Povera. Giovanni Ercoli opera su piccole tavolette di legno utilizzando tre elementi: matita, acqua e colla… E' una serie di lavori concepiti per catturare il tempo e il sentimento che abbiamo di esso traducendolo in spazio. I frammenti di paesaggio che compaiono in queste opere sono tracce vulnerabili, fuggitive […]

Alessio Larocchi

Essi hanno a che fare con la minaccia di un elemento negativo, l'oblio. Diversi sono i paesaggi di Alessio Larocchi. Il suo è un paesaggio poco romantico, è un paesaggio in cui manca la certezza del corrispondente geografico, è un paesaggio cardiopatico […] Il suo è un paesaggio patologico, che sfugge alla presa, che non può essere descrittivo, che procede per sottrazione […] lo spettatore è tenuto sempre a debita distanza, il soggetto resta una traccia malinconicamente insabbiata e appena lo si percepisce si sottrae alla ragione e alla materia.

    Scheda Tecnica

  • “Orizzonti di senso”. Mostra collettiva
    dall’8 al 25 gennaio 2008
    Inaugurazione: martedì 8 gennaio, ore 18
  • Curatore:
    Giancarlo Denti
  • Studio Arte Fuori Centro
    Roma, Via Ercole Bombelli 22
  • Orario di apertura:
    mar- ven, ore 17-20
  • Info:
    Tel. (+39) 06 5578101 – 328 1353083 - Fax (+39) 06 97252671
    info@artefuoricentro.it
    Studio Arte Fuori Centro

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader